Trezzano, lavoratori Maflow sul tetto

Trezzano sul Naviglio (MI) - Cinque lavoratori della Maflow, la multinazionale con sede a Trezzano sul Naviglio che realizza componenti per auto, sono saliti questa mattina sul tetto della fabbrica di via Boccaccio 1 per sollecitare la Bmw Italia a ripristinare gli ordini. "Ci sono trecento lavoratori senza prospettive", dicono gli operai che hanno deciso di alzare i toni della protesta. Sul posto si è recato il vicesindaco Oliviero Camisani con l'assessore alle attività economiche, Sandro Napoletano e altri componenti della Giunta per confermare il sostegno dell'Amministrazione. Nei giorni scorsi, il sindaco Liana Scundi ha anche scritto ai suoi colleghi primi cittadini dei Comuni dove risiedono i dipendenti della multinazionale per chiedere loro di mettere in atto interventi di aiuto ai lavoratori. Si attende a giorni una nuova convocazione del tavolo istituzionale, costituito al ministro dello Sviluppo economico poco prima di Natale, al quale prenderà nuovamente parte anche il sindaco di Trezzano.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.