• Home
  • COSTUME
  • Una candela profumata: il fascino di un profumo

Una candela profumata: il fascino di un profumo

candela profumata

Oltre la solita bottiglia di buon vino, o il mazzo di fiori, da Parigi arriva una nuova tendenza, quando si riceve un invito a cena, la novità è portare una candela profumata.

E’ qualcosa di raffinato, artistico, fascinoso, che da’ quasi le stesse sensazioni di un mazzo di fiori.

La candela profumata non deve essere una qualunque, ma deve sprigionare delle sensazioni proibite, possiamo spaziare da una delicata fragranza al mughetto alla tuberosa, prestigiosa e raffinata, ad altre più stravaganti come la mandorla e i marron glacé.

Ci sono anche candele alle fragole di bosco, con piccole brioche destinate a sorprendere colui o colei che aprirà il pacchettino. C'è chi invece preferisce l’essenza del romanticismo moderno con fragranze e miscele delle rose più profumate.

Ma le candele più tradizionalmente italiane sono all’inconfondibile profumo dell’iris, al tabacco toscano, agli agrumi, fresca e solare, e al muschio, morbida e avvolgente.

Per essere certi di non sbagliare, una candela all’incenso bianco incontrerà i gusti di tutti, come una buona bottiglia di spumante.

Alcune candele sono addirittura personalizzabili con il nome di chi le riceverà in regalo, ma possiamo rendere più preziosa anche una semplice candela con un nastro colorato, una striscia di raso, qualche rametto di fiori secchi.

Per renderla ancora più speciale possiamo confezionarla in un bicchiere di vetro colorato con qualche brillantino o in una piccola ciotola smaltata. Oppure optare per quelle piccole candele colorate, anche a forma di piccoli fiori, che galleggiano nell’acqua di una ciotola più grande rendendo allegra e sicuramente diversa qualsiasi occasione d’incontro.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.