• Home
  • CRONACA
  • Coronavirus: bimbo di 9 anni inventa videogioco dove sconfigge il mostro Covid-19

Coronavirus: bimbo di 9 anni inventa videogioco dove sconfigge il mostro Covid-19

Frame video del videogame inventato da un bambino dove si sconfigge il coronavirus
Ha le idee chiare Lupo Daturi, il bambino di 9 anni che nel milanese ha inventato un videogioco in cui misurarsi virtualmente con il nemico Coronavirus e poterlo sconfiggere! Appassionato di tecnologia, ha saputo usare con profitto questo lungo lockdown introdotto per contenere la diffusione del virus, senza perdersi in lamentele o scivolare nella noia.

Fantasia e gioco, alleati sempre validi

Il potere della fantasia, dell'invenzione, del gioco sono da sempre una risorsa per grandi e piccini. E ce lo ricorda la storia di un bambino di 9 anni che frequenta la quarta elementare. Lupo Daturi risiede a Binasco, un comune della città metropolitana di Milano, e come tanti coetanei è incuriosito dalla tecnologia. Con rara attitudine e competenza però, eredità di famiglia visto che il padre Marco Daturi è managing partner dell'agenzia di marketing digitale Zero Pixel, ha dato spazio all'immaginazione creando un videogioco per permettere a tutti di partecipare alla lotta contro il virus.

Il videogioco "CERBA-20 vs COVID-19"

Nel videogame il protagonista dispone di una astronave (la navicella Cerba-20) dotata di potentissime armi (laser, mine, razzi e uno scudo per difendersi) con cui combattere il mostro Covid-19.
Il gioco è stato implementato sulla piattaforma Scratch e consente di giocare da soli col computer oppure di condividere l'avventura coi compagni di classe, a distanza ovviamente, ognuno dalla propria cameretta. 

I bambini e la tecnologia

Lupo è iscritto alla community CoderDojo dedicata ai giovani, nella quale ci sono gruppi di appassionati di programmazione dove sviluppare le abilità per entrare nel mondo dei videogiochi come ideatore. Ma ora lasciamo la parola al protagonista di questa bella storia, Lupo stesso, riportata da TicinoNotizie: «Mi sono lasciato ispirare da quella che è la situazione oggi: da una parte ho messo il Covid-19, rappresentandolo all'incirca come le immagini del virus che sono state diffuse; dall'altra c’è l'astronave Cerba-20 il cui nome ho sentito in casa, deriva da un'azienda per cui lavora mio papà e che si sta muovendo per trovare delle soluzioni alla diffusione del virus».
Il bambino ha un canale su YouTube "Lupovero" dove si possono seguire i tutorial che ha già realizzato destinati a chi vuole imparare l'informatica o usare determinati programmi. Il bambino ha raccontato anche di essere uno sportivo (pratica karate e sci) e di suonare la chitarra.
 
 
Potrebbero interessarti anche:

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964