• Home
  • CRONACA
  • Coronavirus Lombardia, nuova ordinanza: da 22 marzo rilevazione temperatura e stop corse

Coronavirus Lombardia, nuova ordinanza: da 22 marzo rilevazione temperatura e stop corse

Coronavirus, nuova ordinanza in Lombardia:  rilevamento temperatura, stop corse e chiusura uffici
Aggiornamento:
Il Premier Giuseppe Conte in diretta streaming sabato 21 marzo ha parlato al Paese. In una breve conferenza stampa iniziata dopo le 23 ha annunciato che saranno chiuse in Italia tutte le attività produttive non cruciali (fino al 3 aprile). E ha rassicurato che non mancheranno i rifornimenti per le attività che resteranno aperte ossia i supermercati, gli alimentari, le farmacie, le parafarmacie, le banche, le assicurazioni, la posta, tabacchi e edicole.
"Mai come ora la nostra comunità deve stringersi forte come una catena a protezione del bene più importante, la vita." Queste le parole del nostro Presidente del Consiglio che ha concluso dicendo: "Uniti ce la faremo".
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Entrerà in vigore già domani mattina la nuova ordinanza firmata Attilio Fontana che prevede per la Lombardia ulteriori restrizioni e nuove misure per contenere la diffusione del covid-19.

Nuova ordinanza in Lombardia

Da domenica 22 marzo e fino al 15 aprile resterà in vigore il nuovo provvedimento fortemente voluto da Attilio Fontana e dai sindaci lombardi: "La situazione non migliora anzi, continua a peggiorare" ha spiegato il governatore della Lombardia nella serata di oggi 21 marzo.
"Resta affidata ai sindaci la valutazione di ampliare ulteriormente le disposizioni restrittive in base alle rispettive esigenze". Fontana aggiunge che sono le stesse autorità sanitarie a chiedere misure più drastiche.
Chiuderanno quindi i cantieri edili (tranne quelli legati alle ristrutturazioni sanitarie o emergenziali), gli studi professionali, le attività artigianali, gli uffici pubblici, eccetto quelli che erogano servizi indispensabili. 

Vietate attività sportive, anche le corse svolte in solitudine

Saranno vietate le attività motorie all'aria aperta, anche le corse praticate in solitudine (con l'idea di scongiurare incidenti a cui dover poi rimediare con cure mediche). Chiusi tutti i distributori automatici, quelli che forniscono bevande e snack per intenderci.
Per chi non rispetterà il divieto di assembramento trascurando il criterio droplet, ossia il distanziamento di un metro gli uni dagli altri, è prevista una multa fino a 5 mila euro.

Misurazione della temperatura

All'entrata delle farmacie, dei supermercati, dei luoghi di lavoro, degli ospedali sarà obbligatoria la rilevazione della temperatura corporea. 
 

Coronavirus bollettino della Protezione Civile e dell'assessore lombardo Gallera

La Protezione Civile durante la consueta conferenza stampa delle 18 ha reso noto i dati nazionali riguardanti la diffusione del contagio: in Italia i malati di covid-19 conteggiati sono 42.681 (aggiungendo il numero dei guariti e delle vittime, i contagiati raggiungono la cifra di 53.578 persone).
Nella diretta dell'assessore Giulio Gallera invece sono stati diffusi i numeri che riguardano la sola Lombardia: 25.515 sono le persone positive al coronavirus, 8.258 i ricoverati fra cui 1.093 sono in terapia intensiva. I decessi sono purtroppo arrivati a quota 3.095 con un incremento rispetto a ieri di 546 persone. Questi numeri allarmanti spiegano la decisione di attuare misure più drastiche nella regione Lombardia.
 
 

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964