• Home
  • CRONACA
  • Coronavirus, 6 persone contagiate nel Lodigiano

Coronavirus, 6 persone contagiate nel Lodigiano

coronavirus pixCoronavirus, paura in Lombardia

Aggiornamento: 14 casi confermati.

Pessima notizia quella appresa poche ore fa, è stato confermato un caso di Coronavirus nel Lodigiano. 

Sono subito scattati i controlli, l'uomo di 38 anni è stato ricoverato all'ospedale di Codogno, nel Lodigiano e purtroppo è risultato positivo al test del coronavirus. L'uomo è in gravi condizioni e ha contagiato anche la moglie, in cinta di 8 mesi e un collega che sono ora ricoverati al Sacco di Milano. Oltre a loro 3 sarebbero altre 3 persone che negli scorsi giorni hanno incontrato l'uomo ad essere rimasti contagiati. 

A seguito della conferma di un caso di 2019-nCoV, sale la tensione in Lombardia. L'uomo con evidenti sintomi è stato posto sotto controllo medico testato per 2019-nCoV per verificare la presenza del Coronavirus e quindi ora in quarantena nel reparto di terapia intensiva di Codogno.

L''Assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera ha dato la notizia e in base a quanto conosciuto fin'ora l'uomo non sarebbe mai stato in Cina ma ha avuto contatto con altri altri italiani tornati dalla Cina. Portatori sani del virus o malati anche loro?

La situazione diventa ora preoccupante e si attende una conferenza stampa nella giornata di venerdì 21 febbraio 2020. Il pronto soccorso dell'ospedale di Codogno è stato chiuso in via precauzionale.

Il timore di chi utilizza mezzi pubblici e passante è sicuramente aumentata e giunge ora l'accorata denuncia dei medici lodigiani che dicono di non aver più mascherine.

L'invito di Regione Lombardia

L'assessore al Welfare Giulio Gallera ha invitato tutti i cittadini di Castiglione d'Adda e di Codogno a rimanere in ambito domiciliare ed evitare contatti sociali.

Il blocco dei treni

“Dando seguito all’ordinanza emessa da Regione Lombardia il 21 febbraio 2020 che al punto 8 indica la “interdizione dei mezzi pubblici” dalla giornata di sabato 22 febbraio i treni non effettueranno fermata nelle stazioni di Codogno, Maleo e Casalpusterlengo.

I consigli dell'OMS

  • Lavati spesso le mani

    Lavarsi le mani frequentemente con acqua e sapone o con appositi liquidi a base di alcol.

    Perché? Per eliminare il virus se è sulle mani.

  • Pratica l'igiene respiratoria

    Quando si tossisce e si starnutisce, coprire la bocca e il naso con gomito o tessuto - scartare immediatamente il tessuto in un contenitore chiuso e pulire le mani con un liquido a base di alcool o sapone e acqua.

    Perché? Coprire la bocca e il naso quando si tossisce e starnutisce impedisce la diffusione di germi e virus. Se starnutisci o tossisci tra le mani, potresti contaminare oggetti o persone che tocchi.

  • Mantenere il distanziamento sociale

    Mantenere una distanza di almeno 1 metro tra se stessi e le altre persone, in particolare quelli che tossiscono, starnutiscono e hanno la febbre.

    Perché? Quando qualcuno che è infetto da una malattia respiratoria, come 2019-nCoV, tossisce o starnutisce, proiettano piccole goccioline contenenti il ​​virus. Se sei troppo vicino, puoi respirare il virus.

Leggi anche:

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964