• Home
  • NEWS
  • Dal 1° gennaio 2021: parte la lotteria scontrini

Dal 1° gennaio 2021: parte la lotteria scontrini

scontrino cappuccio marchesi milano foto milanofreeIl Decreto Rilancio all'articolo n. 141 prevede l'entrata in vigore dal 1° gennaio 2021 della "Lotteria degli scontrini". Vediamo come funziona e cosa si potrebbe vincere; il premio massimo raggiunge i 5 milioni di euro.

Per partecipare a questo concorso a premi legato al nuovo scontrino elettronico, si deve essere maggiorenni e avere la residenza in Italia. Possono partecipare alle estrazioni, per ora mensili e annuali, ogni acquisto di beni e servizi per importi pari o superiori a 1 – un – euro.

È necessario che ogni pagamento, per essere considerato valido per l'estrazione, deve essere corredato dal " Codice Lotteria", che deve essere richiesto sul portale lotteria predisposto dall'apposita Agenzia. La nuova lotteria prevede estrazioni definite " ordinarie" ed estrazioni definite "zero contanti"; la differenza consiste che per ordinarie si intende il pagamento in contanti, mentre per le altre sono riferite al pagamento con bancomat, carta di credito, eccetera, e queste ultime partecipano a entrambe le estrazioni.

Per ottenere il "Codice Lotteria", altrimenti non è possibile la partecipazione alle estrazioni, è necessario accedere al Portale Lotteria – www.lotteriadegli scontrini.gov.it – dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli. Il codice rilasciato deve essere, per avere validità, abbinato agli scontrini. È consigliabile salvare il proprio codice, in modo che sia sempre disponibile in caso di smarrimento. Qualora dovesse succedere è sufficiente rientrare nel portale, inserire il proprio codice fiscale per ottenere un nuovo codice lotteria.

Una volta ottenuto il proprio codice lotteria, all'acquisto di beni, lo si deve mostrare al negoziante il quale lo abbinerà allo scontrino. Ogni scontrino genera un numero di "biglietti virtuali" pari a un biglietto per ogni euro speso. (se spendo ad esempio 1 euro e 50 centesimi, ottengo due biglietti). Ovviamente maggiore sarà l'importo della spesa maggiore sarà il numero di biglietti che vengono emessi. Il massimo dei biglietti emessi è di 1.000 – mille – per acquisti di importo pari o superiore a 1.000 – mille – euro di spesa. Il collegamento tra codice lotteria e scontrino lo esegue direttamente il negoziante attraverso un lettore ottico collegato al registratore telematico che trasmette i dati all'Agenzia delle entrate. (è evidente il controllo che l'Agenzia esercita nei confronti dell'acquirente). Comunque questa procedura già avviene quando ci rechiamo in farmacia e utilizziamo la tessera sanitaria. Non è necessario conservare gli scontrini – salvo per eventuale cambio della merce – per ricevere l'eventuale vincita. Per controllare i biglietti virtuali e le eventuali vincite bisogna registrarsi nell'area riservata al Portale Lotteria, comunque l'eventuale vincita sarà fatta dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli.

La partecipazione alla lotteria è consentita a tutte le persone fisiche, maggiorenni e residenti in Italia. Sono esclusi dalla lotteria gli scontrini corrispondenti ad acquisti online e quelli effettuati nell'esercizio di attività d'impresa, arte o professione, così come quelli legati alla Tessera Sanitaria o con emissioni di fatture elettroniche.

Le estrazioni sono previste, per ora, mensili e annuali. ( quelle mensili ogni giovedì del mese). Sono previste anche estrazioni settimanali, ma al momento non ancora stabilite. Ogni scontrino partecipa a tutte e tre le estrazioni, tuttavia se si paga in contanti la partecipazione è solo per le estrazioni ordinarie, mentre per altre modalità di pagamento elettronico la partecipazione è allargata. (vedi zero contanti). Alla estrazione "zero contanti" partecipano anche i negozianti.

Mentre i premi legati alle lotterie nazionali e/o al gratta e vinci sono assoggettati a tassa, quelli degli scontrini non lo sono. L'eventuale vincita è pagata direttamente dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli, tramite accreditamento con bonifico bancario o con assegno circolare non trasferibile.

Queste le cifre legate alle estrazioni "ordinarie":

  • Sette premi di euro 5.000 – cinquemila – ogni settimana.
  • Tre premi di euro 30.000 – trentamila – ogni mese.
  • Un premio di euro 1 milione ogni anno.

Queste le cifre legate alle estrazioni "zero contanti":

  • Quindici premi di euro 25.000 – venticinquemila – per il consumatore ogni settimana.
  • Quindici premi di euro 5.000 – cinquemila- per l'esercente ogni settimana.
  • Dieci premi di euro 100.000 – centomila – per il consumatore ogni mese.
  • Dieci premi di euro 20.000 – ventimila- per l'esercente ogni mese.
  • Un premio di euro 5.000.000 – cinque milioni – per il consumatore ogni anno.
  • Un premio di euro 1.000.000 – un milione – per l'esercente ogni anno.

 Questo è quanto ho trovato in merito e trasmetto per conoscenza.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964