• NEWS
  • Iolanda Lotta scende in campo per difendere Liliana Segre e Giorgia Meloni

Iolanda Lotta scende in campo per difendere Liliana Segre e Giorgia Meloni

  • Eleonora Boccuni

Quando l’ignoranza prevale l’indecenza regna, ma ha vita breve; soprattutto quando delle offese inconcepibili vengono elargite nei confronti delle Donne.lotta segre meloni

Donne come Liliana Segre, la quale il 19 gennaio 2018 è stata nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e Giorgia Meloni insultate pesantemente con delle frasi offensive che, non solo vanno a inficiare contro l’etica morale della civiltà, ma infliggono pensieri e ideali di regressione in un’epoca che dovrebbe essere all’avanguardia. Non vi è né colore né partito politico quando si parla di rispetto e, questo, lo sa molto bene Iolanda Lotta che è scesa in campo per difendere i diritti delle donne, troppo spesso calpestati dalle indecenze di alcuni individui privi di cultura e rettitudine.

L’assessore Lotta ha espresso la sua vicinanza mediante un pensiero condiviso da tutti, queste le sue parole che, con delicata attenzione, trovano tutti d’accordo all’unanime.

“Non parlare tu che sei una femmina! .... Questa è la frase che tanti uomini dicono per sminuire una donna o quando non sanno ribattere alle loro discussioni..... Lo pensano lo dicono o ancor peggio lo scrivono sui Social, altri lo urlano con violenza.... Crescono i femminicidi, i mass media ci informano ogni giorno e tutto tace... E non parliamo delle offese che vanno sul personale.... Sei come Le donne di Botero, non ti curi i capelli o l'abbigliamento. Addirittura donne che difendono altre donne e perdono il posto di lavoro. Tante sono le donne prese di mira. Adesso le offese indegne sono alla Senatrice Liliana Segre ed oggi è toccato alla Meloni, alle quali va tutta la mia solidarietà! Non dobbiamo restare in silenzio la parità di genere va attuata sempre... tutti insieme possiamo farcela!”.

Un messaggio di speranza, di cuore, di sostegno, di solidarietà e attenzione nei confronti di quelle che donne che, purtroppo, ancora oggi, sono vittime di attacchi (sia fisici che verbali) da parte di uomini che, tali, in realtà, non si potrebbero nemmeno definire.

Ecco perché, Iolanda Lotta evidenzia, al termine del suo post, la frase “tutti insieme possiamo farcela”, perché solo in questo modo si possono abbattere le barriere dei pregiudizi, sconfiggere l’ignoranza e dare valore all’eleganza, all’umanità, alla società, ai rapporti umani e alla signorilità delle Donne che, troppo spesso, nel loro silenzio celano un immane dolore che sgretola la fragilità di un’anima in cerca di aiuto e che, per cause secondarie, non può proferir parola o asserire simili richieste. E, dunque, porgere la mano o ascoltare una donna e contrastare queste “discriminazioni”, viene illustrato sicuramente come quel fiore che, coltivato nel giardino dell’amore, dell’altruismo e della bontà, cresce rigoglioso, indisturbato e tutelato, perché questa e’ l’unione alla quale fa riferimento la Lotta e, alla quale, tutti vogliamo unirci.

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964