• NEWS
  • Le pagelle ignoranti di Milan - Atalanta

Le pagelle ignoranti di Milan - Atalanta

  • Angelo Crippa

Campionato di serie A

Giornata 37

MILAN - ATALANTA

15 Maggio 2022 – Stadio San Siro

logomilanatalanta

Presentazione della partita

Mancano 10.800 secondi alla fine del campionato, tutti da vivere, uno in fila all'altro, prendendo fiato quando è possibile. Domenica c'è l'Atalanta, sì quella che ci ha inflitto un umiliante 5-0 nel 2019, ma anche la stessa squadra che nel 1972 ha perso 9-3, nella gara con più reti della serie A.

Vabbè, stiamo dando i numeri... in ogni caso manca poco, e il confine tra il trionfo e il tonfo è letteralmente sottilissimo. E' tutto nelle gambe, nel cuore e soprattutto nella testa di questi ragazzi con la maglia rossonera. I 75.000 di San Siro sanno che le chiacchiere stanno a zero, un solo spirito, un solo grido:

Forza Vecchio Cuore Rossonero

 

Formazioni

 

MILAN: Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Krunic, Leao; Giroud

Allenatore: Stefano Pioli

 

ATALANTA: Musso; De Roon, Palomino, Djimsiti; Hateboer, Koopmeiners, Freuler, Zappacosta; Pessina, Pasalic; Muriel

Allenatore: Gian Piero Gasperini

 

TABELLINO

MILAN - ATALANTA 2 - 0

MARCATORI:

Leao 56' - Theo 75'

Pagelle Ignoranti (solo e soltanto Milan)

 

Partita 7,5

I rossoneri partono con brio, poi un po' la tensione e il caldo smorzano gli entusiasmi. L'Atalanta viene fuori dal guscio tanto che è di Muriel il primo tiro in porta, ben parato da Mike. Si fa vedere alche il Milan con un tiro deboluccio di Saelemaekers. Al 44' Giraud atterrato appena fuori area, niente fallo e si becca pure l'ammonizione. La gara sembra bloccata e puoi cambiarla solo con le sostituzioni, Pioli ancora una volta azzecca tutto. L'inferno di San Siro celebra il gran gol di Leao e il capolavoro di Theo. Il paradiso può attendere, ma forse neanche tanto.

Faceva caldo a Milano, e il Milan, oggi più che mai, è on fire

 

Maignan 7

SuperMike non deve fare gli straordinari, ma quando, prima Muriel e poi Zapata tentano di bucarlo ci mette le sue manone sante

Perfetto ed essenziale

 

Calabria 5,5

Primo tempo da incubo, un pochino meglio nella ripresa

Involuto

 

Tomori 7

Sempre sul pezzo, toglie l'aria a chiunque si presenti dalle sue parti

Killer instinct

 

Kalulu 7

Il ragazzino si muove ormai da veterano, le sue giocate esprimono coraggio e sapienza

Young gun

 

Theo 8

Prima da l'illusione del gol con una grande punizione, poi prende palla in difesa e fregandosene dei multavelox, innesca una corsa potente e inarrestabile, con tanto di serpentina finale che lo porta a siglare un gol da leggenda, Signori, champagne

Fenomeno

 

Tonali 6

E' stanco il nostro Sandro, ma non si arrende mai, la sua rimane una stagione memorabile

Con il cuore

 

Kessie 7

Una partita delle sue, un gladiatore in mezzo al campo. Comunque, ci mancherà

Rimpianto

 

Saelemaekers 5

All'inizio ci illude con qualche bella giocata, poi si perde fino a diventare dannoso

Desaparecido

 

Krunic 6,5

I suoi limiti sono evidenti, ma la determinazione non manca mai. Suo il recupero che porta al gol di Theo

Combattente

 

Leao 7,5

Black Panther ormai è guardato a vista come il pericolo pubblico numero 1. Ma quando Messias gli lancia il cioccolatino, lui fugge, controlla e insacca in rete. E sono 11, inarrestabile

Top player indiscusso

 

Giroud 6

Tour Olivier è ormai destinato allo sporco lavoro di sponda per gli inserimenti altrui, un po' giù di corda

Limitato

 

Pioli 7

Ogni partita si deve inventare qualcosa e non si tira indietro. Anche stasera azzecca le mosse e nella crescita di questa squadra tanti meriti sono suoi

Stratega

 

Sostituti

Messias (dal 54') 6,5

Pimpante e ispirato fornisce l'assist per il gol di Theo

Rebic (dal 55') 6

Regala un po' di adrenalina

Bennacer (dal 63') 6

Ordinato

Florenzi(dal 79') S.V.

Bakayoko(dal 79') S.V.

 

Arbitro Daniele Orsato 6

Non vede il fallo su Giraud appena fuori dall'area e lo ammonisce pure

Pin It

Copyright © 2006 - 2023 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964