• Home
  • CRONACA
  • M5S Lombardia propone di requisire mascherine alle aziende

M5S Lombardia propone di requisire mascherine alle aziende

gregorio mammii m5sIl M5S Lombardia, per voce del Consigliere regionale Gregorio Mammì propone di trattare il personale sanitario come i militari in missione di pace e di requisire mascherine e dpi alle aziende, obbligandole a chiudere.

"Personale sanitario deve essere trattato come i militari in missione di pace. Utilizziamo gli alberghi per far dormire i nostri infermieri e i nostri medici, NON facciamoli tornare a casa con le mine antiuomo in tasca!"

 

Il Covid 19 deve essere arrestato da tutti noi cittadini. Ognuno deve fare la sua parte, come è avvenuto durante le guerre mondiali tutto il popolo è chiamato ai sacrifici, così continuano ad inasprirsi le misure di contenimento del virus che però continua a mietere infetti e molte vittime.

In alcune provincie i giornali locali fanno più di 50 pagine dedicate alla morte, con nomi cognomi e frasi di ricordo. Non sono tutti 90enni multipatologici, e anche se fossero, non parliamo di un “vuoto a rendere” ma di vite di nonni, padri, madri, fratelli, sorelle che d’un tratto vengono portati via in ambulanza e non tornano più!

E allora per vincere questa guerra abbiamo bisogno di soldati “armati”, da mandare in trincea.

Questa volta però i soldati non hanno strumenti di morte, ma di vita! Mettiamoli in condizione di salvarci.

Come in ogni guerra i soldati sono quelli più colpiti, chi sta in prima linea rischia la vita più degli altri e ogni giorno leggiamo di infermieri, medici e operatori sanitari infetti o morti!

Ma oltre il danno, in questa guerra c’è la beffa, perché chi è in prima linea deve tornare a casa e rischia di contagiare figli, consorti, genitori. Stiamo obbligando i nostri soldati a tornare a casa con una mina antiuomo, pronta a esplodere tra i suoi cari!

E allora tuteliamolo i nostri soldati, chiudiamo le fabbriche e requisiamogli i dpi (dispositivi di protezione individualeda utilizzare in ambito sanitario, sento di aziende da 200 o più dipendenti che lavorano con mascherine per non bloccare la produzione di rossetti, smalti, giocattoli! Basta!Queste mascherine servono per il personale sanitario.

Utilizziamo gli alberghi della Lombardia per far dormire i nostri infermieri e i nostri medici, un luogo pronto ad accoglierli a fine turno, un luogo dove poter dormire e nutrirsi per poi tornare in prima linea.

Gli operatori sanitari sono i nostri militari, iniziamo a tutelarli, a metterli in condizione di proteggere le loro famiglie e di lavorare con dignità! Alberghi subito per i professionisti della sanità!

Leggi anche:

Emergenza Coronavirus: l’Unione Europea ci sta aiutando? Un esperto ci risponde

In prima linea sempre: essere operatori sanitari al tempo del Covid-19

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964