Birre italiane: origine e produzione

boccale birra pixabayMolte sono le marche che caratterizzano questa bevanda, sia di produzione estera sia italiana; vediamo allora di conoscerne alcune prodotte nel nostro bel Paese. Il termine birra pare derivi dall'antiquato "Biber" che significa bevanda, che trova ragione nella radice indo-europea Pi(B), ossia bere. La storia di questa bevanda è molto antica che nel tempo si è perfezionata sino a giungere a quella che oggi tutti conosciamo.

Le birre italiane

In questo articolo mi limito a presentare alcune birre italiane facendo conoscere la loro origine e produzione.

  • Birra Italia. È una birra premium pilsen italiana nata nel 1906 dall'omonimo birrificio con sede a Milano, precisamente nello stabilimento sito in Corso Sempione dove si producevano tre tipi di birra, una chiara, una scura ed una ad alta gradazione. Nello stabilimento si poteva attingere acqua pura da tre pozzi, e questo ne ha favorito lo sviluppo, tanto che negli anni '30 Birra Italia assorbì Birra Milano, la Birreria Ambrosiana e la Birra Seriate. Purtroppo negli anni '50 una scossa di terremoto, se pur di lieve entità, compromette l'acqua dei pozzi, inoltre altre difficoltà portano la Birra Italia ad uscire dal mercato. Nel 2007 il marchio ritorna in produzione, acquisito dalla HoreCaRe, dove porta la produzione della Birra Italia a Messina, in provincia di Udine e di Belluno. Le caratteristiche di questa birra si identificano in una premium pils, chiara, di bassa fermentazione, piuttosto leggera e non troppo amara. Il termine Pilsen deriva dalla città tedesca di Plzeň nota per la produzione antica di birra chiara, aromatica e amara.
  • Birra Castello. La Birra Castello S.p.A. nasce ventidue anni fa rilevando una stabilimento a San Giorgio di Nogaro, in Friuli Venezia Giulia, appartenuto alla Birra Moretti nel 1983 e poi alla Heineken Italia S.p.A. la Birra Castello comprende: La Decisa, La Forte doppio malto, L'intensa doppio malto rossa, La Radler. Detiene inoltre diversi altri marchi tra cui la Birra Italia.
  • Birra Cervisa. Questa birra è prodotta a far data dal 1906 in località Fegino a Rivarolo Ligure quartiere di Genova. Nel 1952 il birrificio fu acquisito dai F.lli Luciani che diedero vita Società per Azioni Metzger, tra l'altro il birrificio Metzger fu fondato nel 1848 a Torino, che poi nel 1974 fu acquisita dalla Dreher, di marchio olandese.
  • Birra Ichnusa. Birra prodotta in Sardegna che prende l'antico nome greco dell'isola "Ichnôussa o Icnussa". Il primo stabilimento nasce a Cagliari nel 1912. questa è una birra di tipo lager, ossia una birra a bassa fermentazione, che annovera tra gli ingredienti il mais.
  • Birra Menabrea. Un'antica marca di birra prodotta nello storico birrificio a Biella in Piemonte. Nasce nel 1846 e in oltre un secolo questa birra si è aggiudicata prestigiosi riconoscimenti, tra cui, nel 1924, quattro Gran Premi all'esposizione di Milano e non solo. Nasce per opera della famiglia Welf di origine walser, popolazione di origine germanica, di Gressoney-La-Trinitè in Valle d'Osta. La gamma delle birre prevede la Bionda: con mais, luppolo, malto e acqua, l'Ambrata: con gli stessi ingredienti della Bionda ma leggermente più gradi alcolici, la Strong lager a doppio malto con gusto più amarognolo senza mais, la Rossa, lager doppio malto e la Weiss con malto d'orzo e di frumento, non filtrata e ad alta fermentazione.
  • Birra Angelo Poretti. Il Poretti era originario di Vedano Olona, in provincia di Varese che, rientrato in Italia dopo un periodo passato in Austria, con la moglie e un mastro birraio di nome Anger, acquista uno stabilimento in disuso e lo trasforma in birrificio. All'esposizione Industriale Nazionale di Milano nel 1881, la birra Poretti ebbe un notevole successo facendosi conoscere non solo a livello nazionale. Nel 2015 la Poretti viene scelta come birra ufficiale del Padiglione Italia all'Expo. Ecco le birre in commercio: Treluppoli: è una birra Lager, 4 Luppoli Originale, birra Lager a bassa fermentazione, 5 Luppoli Bock Chiara, birra a doppio malto ,6 Luppoli Bock Rossa: birra a doppio malto, 7 Luppoli non Filtrata: birra stagionale, 8 Luppoli Saison Chiara:  stile di birra chiara ad alta fermentazione tipica della Vallonia nel Belgio,  9 Luppoli Witbier, Porter, India Pale, commercializzata in lattine, 10 Luppoli Le Bollicine: commercializzata in bottiglie da 75 cl, 10 Luppoli Le Bollicine Rosé: commercializzata in bottiglie da 75 cl, Angelo Pale Ale: birra ambrata in stile Pale Ale, ossia originario della Gran Bretagna,  Angelo Brown Ale: birra scura in stile Brown Ale, ossia con malto marrone o scuro, Angelo Blanche: birra chiara in stile Blanche, che si distinguono per la loro leggera cremosità e il sapore dolciastro.

 Dopo questa breve carellata, non mi resta che dire... buona bevuta a tutti.

Pin It