Giallo Milano 2010

“GIALLO MILANO 2010”

Dopo lo straordinario successo delle passate edizioni, dal 9 all’11 dicembre è nuovamente di scena Giallo Milano, il concorso giunto alla quarta edizione che vede partecipare i Ristoranti lombardi per proclamare vincitore lo chef che cucina il “miglior risotto alla milanese”.


L'evento, che quest’anno vede l’importante collaborazione con il Festival Internazionale della Luce e il Patrocinio di Expo 2015, è realizzato con il Patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Milano e il Contributo della Camera di Commercio di Milano, è ideato dalla rivista RistorArte, da Epam (Associazione Provinciale Milanese Pubblici Esercizi), Unione CTS e Fipe ed è organizzato dall’ Associazione Lemon Tree.


Una giuria di esperti giornalisti gastronomi degusta i risotti preparati dagli chef dei ristoranti selezionati decretandone poi il vincitore.

Giallo Milano è aperto ai ristoranti di Milano e provincia che vogliono cimentarsi nella preparazione del risotto giallo. Quest’anno partecipano al concorso 48 ristoranti:


ALLA CUCINA ECONOMICA, AL RHOTAIA , AL TRONCO, ANTICA TRATTORIA MORIVIONE, ANTICA TRATTORIA BAGUTTO,  AL V PIANO - GRAND HOTEL VISCONTI PALACE, BIANCA, CARUSO - GRAND HOTEL ET DE MILAN, CHIC’N QUICK, CIBO&VINO, DULCIS IN FUNDO, EL BRELLIN, GLOBE, IL CORNIOLO, IL RITROVO, IL TEATRO DELL’HOTEL FOUR SEASONS, IL VICO DELLA TORRETTA, IL VISCONTE AGRITURISMO DI QUALITA’, I VALTELLINA, LA BRIOSCHINA, LA BUSSOLA DI COLOMBO, LA PIOLA, LA COLONNA, LA GRIGLIA SUL FUOCO, L’ALTRO TEMPO, LA RAMPINA, L’ASSASSINO, LE QUINTE, LOCANDA DEI DU E MES, L’ULMET, OSTERIA DELLA BUONA CONDOTTA, OSTERIA IL GIARDINETTO, OSTERIA MAGENES, PIATTO D’ORO, POMEROL, POSTO DI CONVERSAZIONE, PAPA’ FRANCESCO, RONCHI 78, TAVEGGIA, TERRAFERMA, TRATTORIA ARLATI, TRATTORIA CASA FONTANA 23 RISOTTI, TRATTORIA DEGLI ORTI, TRATTORIA DEL NUOVO MACELLO, TRATTORIA LA PESA, TRATTORIA MASUELLI, VECCHIA MAGENTA.


I ristoranti stellati Antica Osteria del Ponte (Ezio Santin), D'O (Davide Oldani), Il Luogo di Aimo e Nadia (Aimo e Nadia Moroni), Innocenti Evasioni (Tommaso Arrigoni ed Eros Picco), Joia (Pietro Leeman), Cracco (Carlo Cracco), Teatro alla Scala Il Marchesino (Gualtiero Marchesi), Sadler (Claudio Sadler), Tano Passami l'Olio (Gaetano Limonato), Trussardi alla Scala (Andrea Berton) non partecipano al concorso, ma in onore di Giallo Milano preparano per la loro clientela una personale interpretazione del tipico risotto giallo..


Il confronto fra le varie valutazioni, espresse con un voto, consentirà ad una giuria di giornalisti esperti, coordinata da Saverio Paffumi, di selezionare i tre vincitori. La giuria quest’anno è formata da: Alex Guzzi del Corriere della Sera, Alberto Schieppati (Food & Beverage) Carlo Casti di Slow Food, Davide Oltolini (Capital, la Cucina del Corriere della Sera, Gambero Rosso), Saverio Paffumi direttore di RistorArte, la scrittrice Roberta Schira, Paolo Becarelli (La Cucina italiana) , Chiara Mojana , Clelia D'Onofrio (Cucchiaio d’Argento), Francesca R. Mezzadri (Io Cucino), Gianni Staccotti (Accademia Italiana della Cucina), Luca Gaggioli (direttore editoriale Ristorarte), Maurizio Palazzo (GVCI, “Gruppo virtuale dei cuochi italiani) Roberto Summer (Direttore Responsabile RistorArte).


I tre vincitori verranno premiati durante l’evento che seguirà immediatamente la gara finale.

Dal  9 al 11 dicembre, durante il Festival Internazionale della Luce, i ristoranti in concorso apriranno le porte al grande pubblico dando la possibilità di degustare un assaggio del loro miglior risotto a tutti coloro che si fermeranno per la cena.

I ristoranti “gialli” saranno riconoscibili grazie ai segnali Led e Giallo Milano esposti all’ingresso.

Ai migliori clienti verrà donato un libricino dal titolo “Zafferano” scritto da Giovanna Ferrante e già presentato in occasione del Premio Carlo Porta.

Vai alla sezione Mangiare a Milano

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.