Il Pan di Zucca: un pane... autunnale!

pandizuccaHalloween è trascorso ma è ancora possibile scorgere qualche zucca decorata e illuminata che ci osserva ghignante dall’alto di un balcone. Le zucche sono tipiche della stagione autunnale e in questo periodo soprattutto sono facilmente reperibili in tutti i supermercati.

La zucca ha mille usi: si usa intera o svuotata per decorare, la polpa si presta alla creazione di maschere nutrienti per il viso, l’olio che si estrae dai suoi semi è impiegato nell’industria cosmetica, per non parlare poi dell’utilizzo in campo culinario.

Dato il suo gusto delicato e tendenzialmente dolce s’inserisce perfettamente in ricette per dolci o per altri tipi di pietanze come risotti e primi piatti. Non solo: tagliata a fette, panata e cotta sulla piastra, la zucca può essereanche mangiata come contorno. Cosa c’è di meglio che approfittare della verdura di stagione e utilizzarla proprio quando è giunto il momento della sua raccolta? Oggi vorrei proporre una mia ricetta di famiglia che vede con protagonista la zucca e che ci porterà alla creazione di un tipo particolare di pane: il pan di zucca. Ebbene si, è possibile preparare anche il pane a base di zucca ed è un’impresa assolutamente fattibile.


Pan di zucca: ingredienti

  • 500 gr. di farina (bianca o integrale)
  • 300 gr. di polpa di zucca
  • 1 cubetto di lievito di birra (25 gr)
  • Un bicchiere d’acqua
  • Un pizzico di sale

 

Preparazione

  1. Cuocere la polpa di zucca finché non sarà morbida, scolarla e lasciarla raffreddare. Una volta raffreddata ridurla in poltiglia;
  2. Sciogliere il cubetto di lievito in un bicchiere d’acqua tiepida e mescolare bene.
  3. Versare la farina a mo’ di montagnetta sul piano di lavoro mettendone un po’ da parte, in caso di necessità. Fare un foro al centro della montagnetta versare dentro l’acqua con il lievito disciolto. Aggiungere la polpa di zucca cotta, il sale e iniziare a coprire gradualmente con la farina;
  4. Lavorare l’impasto con cura, aggiungendo se necessario la poca farina messa da parte ed eventualmente un po’ acqua;
  5. Quando la consistenza sarà omogenea e morbida e l’impasto liscio, metterlo in una terrina, coprirlo con un panno umido e lasciarlo riposare per 20-30 minuti nel forno spento;
  6. Passato il tempo, prendere l’impasto e lavorarlo ancora per altri dieci minuti. Dare all’impasto la forma di pagnotta e, con un coltello, incidere piccoli tagli sulla superficie della pasta per facilitarne la lievitazione;
  7. Far lievitare per un po’ più di un’oretta, sempre nel forno spento.
  8. Una volta lievitato l’impasto è pronto per essere cotto.
  9. Cottura: 25-30 minuti a 220°.

Barbara

Leggi anche:

Halloween e le maschere...di bellezza!

Il cotogno: l'albero delle mele e delle pere

Zucchero di canna: grezzo o integrale?

Davide Comaschi, milanese, premiato come miglior cioccolataio

 

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.