In cucina sulle rive del Ticino

cucina

Un tuffo nella tradizione della cucina del Basso Milanese e nel verde del Parco del Ticino; sapori e profumi di una volta:

Crostini di pane e gorgonzola

Gorgonzola – caprino – yogurt intero – pane – erba cipollina

Ritagliate dal pane 12 fettine dallo spessore di un centimetro, quindi tostatele leggermente. Lavorate in una ciotola il gorgonzola, il caprino e lo yogurt con un cucchiaio di legno, finché saranno diventati una crema uniforme.

Ricoprite i crostini di pane, appena sfornati, con la crema di formaggi, poi disponete il tutto su un piatto da portata.

Guarnite i crostini con dadini di mostarda da frutta e erba cipollina, quindi servite.

Malfatti di segale con ricotta e farinello

Farinello – spinacio selvatico – ricotta – grana padano – pane di segale – uova – farina di segale – burro – pepe nero – sale

Lessate e scolate bene lo spinacio selvatico, poi tritate e rosolate nel tegame con burro il farinello.

Una volte cha la cotture sarà terminata aggiungete tutti gli altri ingredienti ( tranne la farina) e mescolateli bene per ottenere un impasto omogeneo.  Formate con l’impasto degli gnocchi sferici di 3 – 4 cm di diametro, poi infarinateli, lessateli in acqua salata e cuoceteli per 6 – 7 minuti.

Scolate gli gnocchi e conditeli con grana, burro fuso e pepe nero, poi servite.

Rustisciana

Lombo di maiale – luganiga – funghi – cipollotti – rosmarino – salsa di pomodoro – sale – pepe – olio di oliva

Tagliate a pezzetti il lombo e la luganiga, quindi rosolateli nell'olio di oliva.Dopo che la rosolatura sarà ultimata aggiungetevi i funghi, i cipollotti assieme alla salsa di pomodoro, sale, pepe e acqua calda.

Cuocete il tutto fino ad ultimare la cottura, quindi servite subito.

Patate, aglio e prezzemolo

Patate – aglio – prezzemolo – aceto – olio – sale

Mentre bollite le patate con la buccia in acqua salate, tritate finemente l’aglio e il prezzemolo. Dopo aver scolato le patate sbucciatele e tagliatele a fettine con mezzo centimetro di spessore. Conditele con il trito, olio e aceto, lasciatele riposare per 10 minuti, poi servite.

Crema al mascarpone

Mascarpone – uova – zucchero – liquore all'arancia – sale

Dopo aver separato i tuorli dagli albumi, montate quest’ultimi in una terrina a neve ben ferma con una frusta elettrica e un pizzico di sale. Unite al mascarpone i tuorli, lo zucchero e il liquore mescolando con un cucchiaio, poi aggiungetevi gli albumi montati a neve rigirando il tutto con una forchetta; in questo modo otterrete una crema soffice e spumosa.

Versate la crema in quattro coppette di vetro e tenetele in frigorifero per mezz'ora, poi servite.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.