Mele di Lombardia: le varietà

mele lombardiaIn quest’articolo vi voglio parlare di quel frutto gustoso e saporito che è la Mela. Conosciamo che la regione a più forte produzione di mele è il Trentino Alto Adige, con la “Valle delle Mele” in Val di Sole e Val di Non, tuttavia anche la nostra terra lombarda, e precisamente la Valtellina è leader in Lombardia per la coltivazione delle Mele, frutto molto apprezzato da più di un milione di consumatori.

La coltivazione delle Mele in questo territorio risale a tempi remoti, anche se è da poco meno di settantanni che ha sviluppato una coltivazione come la conosciamo oggi. Le varietà prevalentemente coltivate in Valtellina sono:

- Le Golden Delicious. È una mela scoperta negli Stati Uniti, di forma tondeggiante, buccia di colore giallo-oro, polpa croccante e succosa, ricca di fruttosio e dal sapore leggermente acidulo.
- Le Stark Delicious. Mela a buccia rossa, particolarmente ricca di carotene e retinolo. Polpa fine e croccante di sapore aromatico.
- Le Mele Breaburn. Mela croccantissima e aromatica.
- Le Mele Fuji. Come si può intuire dal nome è una varietà di mela creata in Giappone. Presenta una forma tondeggiante, polpa croccante e compatta, buccia di colore giallo, sapore dolce vagamente acidulo.
- Le Mele Gala. È una varietà creata in Nuova Zelanda nel 1930. Di pezzatura ridotta, con buccia piuttosto spessa e di colore rosso striato, la polpa è dolce e granulosa. Questo tipo di mela si presta bene alla cottura.
- Mela Granny Smith. Di origine australiana, presenta una buccia color verde intenso, brillante e lucida. Dal sapore leggermente acidulo, croccante e molto succosa. Consigliata nelle insalate.
- Le Mele Morgenduft. Questa mela fa di cognome Melinda, e si presenta al palato con un gusto agrodolce, ha polpa fine di colore bianco. Particolarmente adatta per la preparazione di dessert, macedonie, strudel, torte e composte.
Non solo in Valtellina troviamo coltivazioni di questo delizioso frutto, altre zone della Lombardia si prestano, anche se in maniera più ridotta, alla coltivazione di meleti, ad esempio il territorio bresciano e varesino.

Si pensi che esistono ben settemila varietà di mele, alcune sono coltivate o commercializzate anche nel nostro Paese. Ne fornisco un breve elenco:
- Mela Annurca. Frutto proveniente dalla Campania, di polpa bianca e buccia color rosso vinoso, dal sapore dolce acidulo. Dura sino a primavera inoltrata.
- Mela Imperatore. Varietà di grossa pezzatura a maturazione invernale. Utilizzata anche dall’industria alimentare.
- Mela Renetta. Di sapore acidulo, buccia di colore gialla e rugginosa. Originaria della Francia.
- Mela Renetta Grigia. Riconosciuta come Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano. Ha forma schiacciata, buccia ruvida e rugginosa, polpa grossolana dal colore bianco – crema. Il sapore è dolce – acidulo.
- Mela Pink Lady. Ottima in pasticceria e al forno. Buccia di color rosa, polpa croccante e succulenta, di gusto dolce, intenso e aromatico.
L’elenco potrebbe continuare, ma lascio ai lettori il piacere di completarlo. Molte sono le fiere e le sagre che hanno come tema le Mele, ne anticipo una dicendovi che nella prima domenica di novembre, a Fagnano Olona, in provincia di Varese, si svolge la “Sagra della Mela”.
La Mela, un frutto che trova posto anche nella narrativa, nella mitologia e nell’immaginario umano, un aspetto affascinante da scoprire, ma che esulando dall’articolo, ne rimando la storia.

Leggi anche:
Melograno: fortuna e benefici

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.