• Home
  • CUCINA
  • Polpettone Vegan per un Natale cruelty free

Polpettone Vegan per un Natale cruelty free

Per tutti coloro i quali volessero passare Natale, ma anche Capodanno o le feste in generale, senza cibi animali in tavola: ecco una ricetta che fa al caso vostro. Completamente priva di ingredienti di origine animale e senza glutine per chi fosse celiaco o intollerante. Buona e genuina perché fatta con ingredienti semplici, di facile reperibilità e altresì sani.

polpettone vegan2

Polpettone: Cenni Storici

Il polpettone è una preparazione alimentare a base di carne trita mista, o lessa, alla quale, a piacere, si possono aggiungere altri ingredienti come mollica di pane, uova, patate, verdure, spezie, aromi, mortadella, prosciutto e chi più ne ha, più ne metta.
Rappresenta sia un secondo piatto che un piatto unico.
Le sue origini risalgono al 1400, prima di allora non vi è alcuna traccia di esso nei ricettari italiani.
Nel XIX secolo Milano diventa un punto di riferimento per la preparazione di polpette.
Polpette e polpettoni davano (e danno tutt’oggi), l’opportunità di riciclare carni precedentemente cotte, ai poveri che all’epoca, non avevano la possibilità di spendere più di tanto per mangiare.
Durante quei tempi però, era soprattutto un piatto molto apprezzato dalla nobiltà milanese, tanto che se in alcuni luoghi venivano utilizzati per la sua preparazione cibi avanzati, appassiti o che si stavano deteriorando, a Milano invece veniva preparato con prodotti freschissimi e di prima scelta.
È un piatto che si prepara velocemente ed è gradito sia agli adulti che ai bambini.
Può essere accompagnato da un contorno di verdure o da patate al forno.

Polpettone Vegan: La mia ricetta

polpettone vegan

Ingredienti (per 4/6 persone):

  • 450 g di patate pesate con la buccia
  • 400 g di polpa o salsa di pomodoro
  • 250 g di pangrattato senza glutine
  • 170 g di ceci secchi
  • 170 g di fagioli borlotti secchi
  • 170 g di fagioli cannellini secchi
  • 30 g di pane senza glutine
  • 5 cucchiai di latte di soia non dolcificato (+ q.b. se serve) 
  • 3 carote grosse
  • 2 spicchi di aglio
  • 1/2 cipolla grossa + 1 piccola
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 o 2 foglie di salvia
  • sale fino integrale q.b.
  • pepe q.b.
  • prezzemolo tritato q.b.
  • qualche foglia di basilico
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • farina senza glutine q.b.
  • acqua naturale q.b.

 

Polpettone Vegan, la Preparazione:

Metti in ammollo i legumi per il tempo previsto sulla confezione. Successivamente scolali, sciacquali sotto acqua corrente e falli cuocere in una pentola capiente per 2 ore circa.
Dopo averle precedentemente lavate, lessa le patate con la buccia.
In un contenitore bagna il pane con il latte.
Prendi i legumi cotti, mettili nel mixer insieme al pane (se dovessi far fatica a frullare il tutto, aggiungi ancora un goccio di latte di soia).
Una volta frullato, metti il composto dentro ad una bastardella capiente.
Sbuccia le patate, versale nel mixer con il pepe, il prezzemolo, e la cipolla piccola, frulla fino a sminuzzare il tutto.
Versa anch’esso nella bastardella dove precedentemente avevi messo i legumi.
Sala ed impastando con le mani unisci il pangrattato.
Una volta che l’impasto avrà raggiunto una consistenza compatta, dagli la forma di un polpettone.
Fallo poi riposare per qualche ora (almeno un paio) in frigorifero.
Trita l’aglio, il basilico, la salvia, le carote e ½ cipolla grossa.
Scalda dell’olio in una wok e fai soffriggere il tutto.
Prendi il composto dal frigorifero e infarinalo da entrambi i lati.
Sposta le verdure su un lato della pentola e nella parte vuota versa un goccio d’olio evo e riponici sopra il polpettone.polpettone vegan3Rosola il polpettone su tutti i lati, poi bagna con il vino.
Sala nuovamente, unisci il pomodoro, versa dell’acqua per diluire e fai cuocere col coperchio per 30 minuti circa.
Durante la cottura rigira più volte il polpettone e fallo arrostire da tutte le parti.

Per concludere

Di primo acchito può sembrare una ricetta impegnativa da fare e forse rispetto al polpettone tradizionale lo è anche, ma il gusto è incomparabile, è davvero squisito, e nonostante ci voglia del tempo per realizzarlo, ne vale davvero la pena, provare per credere!!

Micol Rozza

Leggi anche:

A tutto Vegan: i Tortini fantasia di verdure

Un Vegan Menù per San Silvestro e Capodanno

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.