Carlo Codega: ma chi era costui?

uomini milanesi1800Chi era il sciur Carlo Codega proprio nessuno lo sa con certezza ma spesso viene nominato dai milanesi riferendosi a qualcosa di passato da molto tempo.

I temp de Carlo Codega è infatti un modo di dire che definisce un periodo molto vecchio, quando c'era Carlo Codega o Cùdega.

Ma quando è vissuto? Ecco, come sopra, nessuno lo sa e probabilmente non è mai vissuto.
Milano nel settecento era una città molto poco illuminata, e i nobili ed i ricchi, quando andavano in giro con il buio, si facevano precedere da un servo munito di lanterna detto "codega" per la funzione che svolgeva.

Sembra infatti che tale nome derivi dal greco "odegos" (guida), ed anche in tempi più recenti "codega" era il nomignolo che veniva dato a quei fattorini muniti di ombrello addetti ad accogliere i clienti quando pioveva.

Lo stesso nome era anche usato per coloro i quali riaccompagnavano a casa le ragazze dopo spettacoli o altro.

Un'altra ipotesi fa risalire l'espressione al 1700, quando vi era la consuetudine presso gli uomini di lisciarsi il codino con del grasso di maiale, con la cotenna di maiale (codega) per mantenerlo compatto e lucido.

 Un'altra interpretazione la si può leggere in questo articolo: Al temp de Carlo Codega

Vai alla sezione del Dialetto milanese

Leggi anche:

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964