• Home

El moletta: l'arrotino della vecchia Milano

El molettaEl moletta (o el moleta) era l'antico mestiere dell'arrotino che girava per la città e i paesi con il suo carretto di legno con una mola a pedale per limare coltelli, forbici e atrezzi da lavoro per la campagna.

Di seguito due tipiche canzoni popolare milanese su questo mestiere:

Mè pader fa el moletta

Mè pader fa el moletta
E mi foo el molettin,
quand sarà mort mè pader
faroo el moletta mì,

e zom e zom e zom
e zom e zom e zom e zì
quand sarà mort mè pader
faroo el moletta mì.
 
Mè pader ciappa i zvanzigh
E mi ciappi i quattrin,
quand sarà mort mè pader
faroo el moletta mì
e zom e zom e zom
e zom e zom e zom e zì
quand sarà mort mè pader
faroo el moletta mì.

O dònne gh’è chí el molètta

 
O dònne gh’è chí el molètta
se gh’avii el cortell coi dent
se gh’avii la forbesetta
che taja pú per nient
cortell e forbesètta
o dònn portèmej chí
no gh’è nissun molètta
che mòla mej de mí
 
no gh’è nissun molètta
che mòla mej de mí
 
E gira la roeuda la gira
e la gira la roeuda la va
gira gira Giovann che vègn sira
ma la roeuda la stenta a girà
 
L’è on pezz che foo girà
sta roeuda innanz e indrée
ma mai podró vanzà
cinq ghèj de sto mestée
l’è inutil pensàgh sora
l’è inscí che la gh’ha de ’ndà
sta roeuda sòtt e sora
mí gh’hoo de fà girà
 
sta roeuda sòtt e sora
mí gh’hoo de fà girà
 
E gira la roeuda la gira
e la gira la roeuda la va
gira gira Giovann che vègn sira
ma la roeuda la stenta a girà
 
Lassem che’l mond el gira
e gira anca la luna
come i tosann de sira
in cerca de fortunna
e mí col mè carrètt
voo in gir de chí e de là
o donn gh’è chí el molètta
se gh’avii de fa molà
 
o domi gh’è chí el molètta
se gh’avii de fa molà
 
E gira la roeuda la gira
e la gira la roeuda la va
gira gira Giovann che vègn sira
ma la roeuda la stenta a girà
 
E gira la roeuda la gira
e la gira la roeuda la va
gira gira Giovann che vègn sira
ma la roeuda la stenta a girà
 
 
Traduzione
O donne c’è qui l’arrotino
se avete il coltello coi denti 1
se avete la forbicetta
che non taglia affatto
coltello e forbicetta
o donne portatemeli
non c’è nessun arrotino
che affila meglio di me
 
non c’è nessun arrotino
che affila meglio di me
 
E gira la ruota gira
e gira la ruota va
gira gira Giovanni che viene sera
ma la ruota fa fatica a girare
 
È un pezzo che faccio girare
questa ruota avanti e indietro
ma mai potrò avanzare 2
cinque centesimi 3 con questo mestiere
è inutile pensarci sopra
è così che deve andare
questa ruota sotto e sopra
io devo far girare
questa ruota sotto e sopra
io devo far girare
 
E gira la ruota gira
e gira la ruota va
gira gira Giovanni che viene sera
ma la ruota fa fatica a girare
 
Lasciamo che il mondo giri
e gira anche la luna
come i ragazzi di sera
in cerca di fortuna
e io col mio carretto
vado in giro di qua e di là
O donne c’è quí l’arrotino
se avete da far affilare
 
O donne c’è qui l’arrotino
se avete da far affilare
 
E gira la ruota gira
e gira la ruota va
gira gira Giovanni che viene sera
ma la ruota fa fatica a girare
 
E gira la ruota gira
e gira la ruota va
gira gira Giovanni che viene sera
ma la ruota fa fatica a girare
Vedi gli altri Antichi mestieri milanesi
Vai alla sezione sul Dialetto Milanese

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964