La busa noeuva

La busa noeuva

In de la mia strada gh'è ona busa noeuva,
ona busa noeuva che jer la gh'era nò.
L'hoo minga vista, porca d'ona Eva,
quella busa noeuva e, pamm, son borlaa giò!

Me sont incazzaa e hoo dii: "Voo in del Sindich.
M'hann dii de andà a parlà a on sportell.
Sont andaa là e g'hoo dii: Ma come...
gh'è in gir i bus senza cartell?!...

In de la mia strada... sì... ona busa noeuva...
ona busa noeuva che jer la gh'era nò...
Me son faa mal tutt chì in su la gengiva,
in de la busa noeuva, e me fa mal an'mò!"

El fa: Ma a mì cosa m’importa
de la soa busa?... Cosa gh'entri mì...
Ch'el vaga sù al quint pian, seconda porta:
l'è competenza del reparto “C”

Sont andaa sù finna al quint pian de corsa.
Quand son staa sù, dopo, m'hann mandaa giò.
M'hann mandaa giò in d'on altra stanza
e, quand son staa giò, m'hann mandaa sù ancamò!

Ghe l'hoo dii a tucc mì: "Gh'è ona busa noeuva,
ona busa noeuva che jer la gh'era nò,
in de la mia strada; bisognaria quattalla,
se nò, porca sidella, doman l'è lì ancamò.

Soo proppi nò come la sia,
m'hann faa girà come on merluzz
per trovà quell che poeu el saria
el competent per stoppà i bus.

El dis: "Ch'el faga ona domanda,
poeu, dopo, me la porta chì,
cont ona foto bella granda,
formato duu per vintitrii!"

E mì hoo scritt giò che gh'è ona busa noeuva,
ona busa noeuva che jer la gh'era nò,
in de la mia strada; ghe voraria ona foto,
ma la mia machinetta l'è rotta e podi nò!

Son vegnuu via incazzaa 'me on negher
Sont andaa a cà e l'era an'mo lì.
El passava on ghisa, gh'hoo dii: Ch'el senta!"
L'ha minga vista, l'è andaa denter fin chì.

E mì g'hoo dii: 'A l'è ona busa noeuva,
ona busa noeuva che jer la gh'era nò.
Adess ch'el gh'è andaa denter lù che l'è on ghisa,
ch'el vaga e ghe le disa de quattalla giò!

Tattittottirottì Tattittottirottà Tattittottirottirottà!



Traduzione
LA BUCA NUOVA

Nella mia strada c'è una buca nuova
una buca nuova che ieri non c'era
Non l'ho vista, porca di una Eva,
quella buoca nuova e, pamm sono caduto dentro

Mi sono incazzato e ho detto: "vado dal sindaco"
Mi hanno detto di andare a parlare a uno sportello
Ci sono andato e ho detto: Ma come...
Ci sono in giro le buche senza cartello?

Nella mia strada... si.... una buca nuova
una buca nuova che ieri non c'era...
Mi son fatto tutto male qui sulla gengiva,
nella buca nuova, e mi fa male ancora.

Mi dice: Ma a me cosa importa
della sua buca?... Cosa c'entro io?...
Vada su al quinto piano, seconda porta:
e' competenza del reparto "C".

Sono andato su di corsa fino al quinto piano
quando sono arrivato su, poi mi hanno mandato giù
Mi hanno mandato giù in un'altra stanza
e quando sono stato giù, mi hanno rimandato su un'altra volta

Ho detto a tutti: "C'è una buca nuova"
una buca nuova che ieri non c'era,
nella mia strada. Bisogna coprirla
altrimenti, porco secchio, domani è li ancora.

Non so proprio come sia, mi hanno fatto girare come un merluzzo
per trovare quello che poi sarebbe
il competente per coprire i buchi.

Dice: "Faccia una domanda
poi, dopo me la porta qui,
con una foto bella grande
formato due per ventitre!"

E io ho scritto che c'era una buca nuova
una buca nuova che ieri non c'era,
nella mia strada; ci vorrebbe una foto,
ma la mia macchinetta è rotta e non posso!

Sono tornato tutto incazzato come un negro.
Sono andato a casa ed era ancora li.
Passava un vigile, gli ho detto: "Senta!"
Non l'ha vista ed è caduto dentro anche lui.

E io gli ho detto: "E' una buca nuova,
una buca nuova che ieri non c'era.
Ora che è caduto lui che è un vigile
vada a chiedere di coprirla!

Tattitottirotti tattitottirottà tattitottirottittirottà!

 

dialetto milanese




Vedi anche la sezione sul Dialetto milanese

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.