• Home

Pubblicità con simpatia: gli slogan di Giovanni Barella

giovanni barella1938La pubblicità, questa forma di comunicazione a volte utile, come la forma di pubblicità progresso, a volte passabile altre davvero stucchevoli o insulse. In questo caso però vi voglio presentare una forma di pubblicità "simpatica", e per farlo mi avvalgo dell'opera dello scrittore, attore e commediografo italiano Giovanni Barrella, nonché punto di riferimento della letteratura milanese del Novecento. I testi di questi slogan pubblicitari sono scritti, dall'artista, in Dialetto milanese.

. I prodotti presi in esame sono i seguenti:

  • Occhiali Viganò. L'azienda nasce nel 1865 come scuola officina La Filotecnica, poi Angelo Salmoiraghi, nel 1870, trasforma il laboratorio in attività specializzata nelle lenti e applicazioni ottiche. L'azienda prende così il nome di Salmoiraghi & Viganò.
  • Fernet Branca. Prodotto da tutti conosciuto è il fernet-Branca, un amaro italiano composto da 24 erbe e spezie, e prodotto, dal 1845 a Milano, dalla Fratelli Branca Distillerie Milano. 
  • Vecchia Romagna. Un brandy ideato nel 1920 come distillato di uve trebbiane e prodotto dalla distilleria Buton di Bologna.
  • Biraghi. Produceva magliette intime di qualità.
  • Borletti. La Fratelli Borletti nasce a Milano nel 1897. Iniziò col produrre orologi, poi strumenti di meccanica di precisione e successivamente macchine per cucire.
  • Citterio. Il salumificio Citterio nasce nel 1878 con Giuseppe Citterio che apre la sua salumeria a Rho. Nel 1878 nasce il primo stabilimento modello per la produzione di salame di qualità.
  • Amaro Giuliani. Anche questa storia inizia a Milano nel 1889, nell'antica Farmacia del Lazzaretto, dove è sviluppata la prima formula dell'Amaro Medicinale.
  • Biscotti Lazzaroni. La fondazione di quest'azienda risale al 1888 in quel di Saronno, fondata dai tre fratelli Lazzaroni. I famosi Amaretti di Saronno sono opera loro.
  • Locatelli. Gruppo alimentare italiano produttore di alimenti caseari e salumi. Nasce nel 1860 dal caseificio situato a Ballabio, principalmente per la produzione e il commercio del gorgonzola.

Fornito queste brevi spiegazioni delle nove aziende, ecco cosa scrive il Barrella in una sua simpatica poesia in vernacolo.

Il titolo è: Slogan pubblicitari

 

"Ne podi pù de vedegh nò

per mett sù i occiai del Viganò"

 

"Sont a terra se me manca

on gottin de Fernet Branca,

ma l'è festa de famiglia

se ne compri ona bottiglia"

 

" ' me l'è bon! Ma che cuccagna!

On cognacch Vecchia Romagna"

 

"O Biraghi benedett

se mi compri i tò majett

mi sparmissi di malann

spendi nient... duren cent'ann!"

 

"Orco can!... Mi ghe scometti

che sarissi bon anca mì

da fà pont e de cusì

con la macchina Borletti!"

 

"Mi me pias, parli sul seri,

i salamm che fa el Citteri.

Se a Milan ne troeuvi nò

mi, col brumm, voo finna a Rhò"

 

"Di alter medesinn 500 nò se fann:

gh'hoo l'amaro Giuliani per curamm"

 

"Al mè brocch ghe pias la biada

e l'erbetta profumada...

mì non gh'hoo che ona passion:

i biscotti Lazzaron!"

 

"La bocca l'è mai stracca

se non la sa de vacca

de vacca o de videl

ghe voeur el Locatell"

 

Non si può dire che non sia un modo simpatico di fare pubblicità, o no?

Leggi anche:

Proverbi milanesi per tutt l'ann

Al temp de Carlo Codega

Parolacce in dialetto milanese

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI