fbpx
  • EVENTI
  • Giornate FAI per le scuole. Centinaia di luoghi raccontati su Instagram

Giornate FAI per le scuole. Centinaia di luoghi raccontati su Instagram

Torna l’atteso evento nazionale che il FAI - Fondo Ambiente Italiano da ben 9 anni dedica al mondo della scuola e ai giovani studenti.

giornate fai fondo ambiente italiano per le scuole centinaia di luoghi stocici arte cultura milano lombardia raccontati su instagramQuest’anno per ovvie ragioni e per le restrizioni che tutti noi conosciamo, l’edizione di marzo si svolgerà in modalità digitale fino a sabato 13 marzo. Per l’occasione gli studenti ovvero gli Apprendisti Ciceroni, formati dai volontari FAI che operano in dialogo diretto con i loro docenti, attraverso dirette Instagram, riprese poi in differita su IGTV delle Delegazioni FAI, ci trasmetteranno il loro racconto dei propri luoghi identitari.

Giornate FAI per le scuole. Centinaia di luoghi raccontati su Instagram

Sono tantissimi i luoghi che verranno raccontati dagli studenti Apprendisti Ciceroni del FAI, ecco di seguito un elenco tra i beni più interessanti in Lombardia.

La Fondazione Gian Giacomo Feltrinelli di Milano
Martedì 9 marzo alle ore 9, 10, 11 e 12. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto Leopardi.

Ci troviamo nel quartiere di Porta Volta, qui l’edificio, inaugurato il 13 dicembre 2016 è diventato in questi pochi anni un simbolo dello skyline milanese. Il progetto architettonico porta la firma del celebre studio internazionale Herzog & de Meuror e si sviluppa su 2.700 metri quadrati circa e cinque piani.

La Fondazione, dotata di archivio e biblioteca specializzata si presenta come uno dei principali ideatori e promotori di programmi e politiche culturali. Qui ha luogo uno scambio culturale e creativo costante in sinergia con istituzioni e associazioni del territorio.

Parco Sempione: dall’Arco della Pace a Palazzina Appiani
Venerdì 12 marzo alle ore 9, 11, 12 e 13. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni, classe 2^ E Liceo Classico Berchet.

Giungiamo a Parco Sempione, luogo strettamente legato alla storia del Castello, dai Visconti agli Sforza e che nacque nel XIV secolo. Negli anni ne ha viste tante, dalle occupazioni militari dagli spagnoli ai francesi, dagli austriaci alle truppe napoleoniche, fu solo con l’arrivo del ‘900 che si trasformò in un vero e proprio parco pubblico per la città. Con l’arrivo di Napoleone assunse maggiormente un ruolo da assoluto protagonista, difatti fu dal XIX secolo che furono costruiti il Foro Bonaparte, l’Arco della Pace, l’Arena Civica con la tribuna reale di Palazzina Appiani, Corso Sempione e la via verso la Francia.

Palazzo Cittadini Stampa ad Abbiategrasso (MI)
Venerdì 12 marzo alle ore 13. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’IS Alessandrini di Abbiategrasso.

Il palazzo, fu costruito nel XV secolo per volontà della famiglia Cittadini, acquistato poi nel 1835 da Giuliano Baronio e successivamente passò in eredità alla figlia Laura sposa del patriota Gaspare Stampa, il quale vi visse fino alla sua morte avvenuta nel 1874.

Villa Rusconi a Castano Primo (MI)
Sabato 13 marzo alle ore 10. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’IIS Torno.

 

Costruita su commissione dai milanesi Corio con i proventi delle rendite della prepositura di Sant’Ambrogio a Milano, in seguito a vicende che portarono la famiglia alla decadenza, la villa negli anni passò a proprietari diversi. La sua architettura è tipica degli edifici del ‘600 di progettazione “ricchiniana” con pianta a U, un corpo centrale scenografico sviluppato su tre piani e due ali laterali. Oltre a un giardino che si sviluppa in due aree, ovvero quella prospiciente e quella retrostante l’edificio.

Oratorio di San Salvatore a Casorezzo (MI)
Sabato 13 marzo alle ore 13. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni IIS Torno di Castano Primo.

Un semplice oratorio campestre, preziosa testimonianza della stagione romanica milanese, perché custodisce i resti di un ciclo di pitture murali del XI secolo.

Lapidario del Monte di Pietà di Brescia
Venerdì 12 marzo alle ore 9.30. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni Liceo Scientifico G. Calini.

Nelle mura dei nuovi edifici della prigione e del Monte di Pietà, il Consiglio generale decise di esporre le epigrafi di epoca romana ritrovate durante i lavori per la costruzione di Piazza della Loggia. Apri così il primo museo pubblico all’aperto fruibile per tutti.

Villa Melzi di Bellagio (CO)
Venerdì 12 marzo alle ore 10.30, 13.30 e 19. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni Setificio I.S.I.S Paolo Carcano di Como.

La villa di impianto neoclassico fu costruita dall’architetto Giocondo Albertolli tra il 1808 e il 1813, per essere ovviamente dimora della famiglia Melzi d’Eril (oggi del suo ramo Gallarati Scotti). Intorno alla villa si sviluppa un terreno, dalla forma quasi triangolare, di circa 10 ettari. Qui vennero progettati i giardini che hanno un profondo legame con il lago su cui si affacciano.

Parco di Villa Carlotta a Tremezzo (CO)
Venerdì 12 marzo alle ore 8.30, 13 e 21. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni Liceo statale Teresa Ciceri di Como - sezione economico sociale.

I giardini della Villa sono talmente grandi e ricchi di intrecci che si ha la sensazione di trovarsi in una giungla e al tempo stesso in un giardino zen giapponese. L’appuntamento permetterà ci conoscere alcuni curiosi dettagli utili per quando potremo visitarli.

Villa Amalia di Erba (CO)
Lunedì 8 marzo alle ore 11 e alle 18.30. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Carlo Porta di Erba.

Edificata per volere del conte Rocco Marliani nell’800, nel luogo in cui sorgeva il convento di Santa Maria degli Angeli, fu realizzata su progetto dell’architetto viennese Leopold Pollack. Dal 1962 la villa divenne proprietà della Provincia di Como e oggi sede del Liceo Carlo Porta.

Mura e Sotterranei della città di Lecco
Mercoledì 10 marzo alle ore 9.30, 10 e 10.30. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Artistico Medardo Rosso.

Il Tour delle Mura e dei Sotterranei si snoda in un percorso che intende narrare e valorizzare le tracce delle fortificazioni presenti nel centro storico della città. Le tappe principali sono i resti delle Mura, i sotterranei, il vallo presenti a ridosso della Biblioteca Civica, oltre al Campanile di San Nicolò e la Torre Viscontea.

Villa Cambiaghi - sede dell’Istituto Leone Dehon di Monza
Giovedì 11 e venerdì 12 marzo, alle ore 9, 12, 15 e 18. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni classi 5a Liceo Scienze Umane, 3a Liceo Classico, 4a Ist. Prof. Socio-Sanitario dell’Istituto Leone Dehon.

La Villa, prima di essere adibita a liceo, è stata nel corso dei secoli Casa degli Umiliati, Convento delle Orsoline, villa borghese e poi nobiliare, sede del comando tedesco durante la Seconda guerra mondiale e seminario dei Padri Dehoniani.

Ex Sanatorio di Prasomaso a Tresivio (SO)
Giovedì 11 marzo alle ore 16, 16.30 e 17. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni della, classe 5^B Liceo Scientifico C. Donegani.

Per sconfiggere il male oscuro della tubercolosi, nacque a circa 1200m sul livello del mare, il sanatorio popolare con esposizione a Sud. Un ambiente circondato da boschi di conifere, climaticamente favorevole. Si tratta di una struttura che un tempo garantiva un radicale cambiamento delle condizioni di vita, oggi testimonianza identitaria della storia valtellinese.

Leggi anche:

Milano e il Colosseo Green: rinasce anfiteatro romano tra storia e natura

Ma noi ricostruiremo. La Milano del 1943 a confronto con quella del 2020

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964