• Home
  • INFO
  • Corsi gratuiti di difesa personale

Corsi gratuiti di difesa personale

Il Comune di Milano organizza 12 incontri per insegnare alle donne a proteggersi dalle aggressioni
 
Per diventare “Cintura Rosa” è sufficiente frequentare i corsi gratuiti organizzati dal Comune di Milano. Si tratta di una iniziativa destinata alle donne, per aiutarle ad acquisire maggiore sicurezza di se, a conoscere e prevenire le situazioni di pericolo. Il progetto “Fai la mossa giusta: previeni – Diventa una ‘Cintura Rosa’” è stato organizzato dall’Assessorato alla Sicurezza e dall’Assessorato alla Salute, con la collaborazione tecnico-operativa della Polizia Municipale di Milano.

“Con questa importante iniziativa – commenta il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – il Comune di Milano arricchisce il panorama delle iniziative già realizzate fino ad oggi per la sicurezza del mondo femminile e non solo: dalle 700 telecamere in tutta la città alle 144 colonnine sos in aree a rischio, dagli interventi per l’illuminazione e la bonifica delle aree degradate, al costante presidio del territorio con la polizia municipale e le forze dell’ordine. Senza dimenticare l’impegno dell’Avvocatura per la costituzione di parte civile nei processi relativi ad atti di violenza sessuale, che si è tradotto anche in un’apposita proposta normativa al Governo”.

“Imparare a prevenire – spiega l’assessore alla Salute, Carla De Albertis – è la mossa giusta per mettersi al riparo da incontri potenzialmente spiacevoli e da eventuali situazioni di rischio. Il pericolo può spesso essere evitato e, quando questo non è possibile, può essere gestito in modo responsabile. Sviluppare i nostri meccanismi psicofisici è un efficace strumento di prevenzione che può aiutarci ad individuare e ad evitare potenziali situazioni di rischio o ad affrontare il pericolo con strumenti che ci permettano almeno di limitare i danni, nel caso si fosse costretti ad agire per difendersi da una violenza ingiustificata”.

Il corso gratuito è costituito da 12 incontri che si svolgeranno a partire da martedì 18 settembre (sino al 25 o 26 ottobre, a seconda della sede scelta). Si possono scegliere quattro diverse sedi dove seguire i corsi. Questi toccheranno tre argomenti: l’aspetto psicologico, la preparazione fisica e la preparazione tecnica. Con il primo si vuole insegnare ad individuare gli aggressori, come prevenire l’aggressione, come chiedere aiuto, come comportarsi in presenza di un aggressore e come superare il trauma subito. Si tratteranno anche le nozioni sul diritto penale della legittima difesa.

La fase di preparazione fisica intende migliorare le capacità motorie delle partecipanti potenziandone velocità, forza e resistenza. Acquisire consapevolezza nelle proprie capacità aiuta ad allentare la tensione e a vincere le paure. Con l’acquisizione di elementari tecniche di difesa personale – basate sul Metodo Globale di Autodifesa (M.g.a.), realizzato grazie al lavoro di un gruppo di esperti di arti marziali e “costruito esclusivamente sulla difesa e sulla capacità di controllare l’aggressore” – si vuole spiegare alle partecipanti come poter utilizzare il proprio corpo e oggetti di uso quotidiano come armi di difesa nel caso in cui non fosse possibile evitare il pericolo o superarlo con il controllo psicologico della situazione o con una richiesta di aiuto esterno.

L'iniziativa in oggetto NON è stato rinnovata per l'anno in corso.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.