In che città viviamo?

Leggo con vergogna e, purtroppo, paura quello che è accaduto alla ragazza di 17 anni sabato scorso alle ore 17.00 in Stazione Centrale. Mi chiedo come sia possibile che sia potuto accadere che un uomo abbia tentato di violentare una ragazza, ripeto, alle 17.00 di sabato in Stazione Centrale a Milano.
Ma come è possibile che nessuno se ne sia accorto? La sicurezza? Adesso non si può più nemmeno andare in Stazione, ripeto di Sabato pomeriggio alle ore 17.00? Ma dove viviamo? Abbiamo bisogno della scorta anche per andare a fare la spesa?

Non è possibile, non c'è sicurezza in nessuno luogo. Cosa fanno il Comune di Milano e le Forze dell'Ordine per garantire una vita normale e civile ai propri cittadini?

Spero che si rifletta su un fatto assurdo come questo e che si prendano i dovuti provvedimenti.

Da cittadino onesto sono stufo di subire e vivere nella paura di non poter andare tranquillamente in stazione DI SABATO ALLE 17.00.



un milanese

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.