Permessi Ex Festività 2010

PERMESSI PER EX FESTIVITA’ ANNO 2010

Ai sensi delle previsioni contrattuali vigenti (artt. 50 e 16, rispettivamente, dei CCNL 8/12/2007 per i quadri direttivi e le aree professionali e 10/01/2008 per i dirigenti) ai lavoratori spetta, come noto, annualmente, un numero di permessi giornalieri retribuiti corrispondente alle giornate che – già indicate come festività dagli artt. 1 e 2 della Legge 27 maggio 1949, n. 260 – non sono più, per successive disposizioni di legge, riconosciute come tali.
Detti permessi spettano purché le ex festività in argomento ricorrano in giorni in cui sia prevista la prestazione lavorativa ordinaria per l’interessato – secondo l’orario settimanale contrattualmente stabilito per il medesimo – e nel caso in cui il dipendente stesso abbia diritto per quei giorni all’intero trattamento economico.
Ciò premesso, si segnala di seguito la cadenza settimanale delle giornate in oggetto per l’anno 2010:

 19 marzo: San Giuseppe (venerdì)
 13 maggio: Ascensione (giovedì)
 3 giugno: Corpus Domini (giovedì)
 29 giugno: SS. Apostoli Pietro e Paolo (martedì) festivo per la piazza di Roma
 4 novembre: Unità Nazionale (giovedì)
Pertanto, il totale delle citate ex festività cadenti dal lunedì al venerdì è:
 4, per la piazza di Roma;
 5, per tutte le altre piazze.

Inoltre, per quanto riguarda la coincidenza nella giornata di domenica del 25 aprile –festività civile– d’intesa con il Lavoratore, l’Azienda potrà riconoscere, in alternativa al compenso aggiuntivo, una ulteriore giornata di permesso, da fruire compatibilmente con le esigenze di servizio.
Tali permessi, se non utilizzati nell’arco del periodo compreso tra il 16 gennaio e il 14 dicembre 2010,  verranno liquidati in ragione di 1/360 della retribuzione annua, per ogni giornata, entro il mese di febbraio 2011, fatti salvi eventuali accordi sindacali interni.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.