I trii dì della merla

I trii dì della merla - I tre giorni della merla

merlaLa leggenda milanese dei tre giorni della merla si perde nella notte dei tempi. La storia narra  che erano gli ultimi tre giorni di gennaio, il 29, 30 e 31, e in quei dì capitò a Milano un inverno molto rigido. La neve aveva steso un  tappeto bianco su tutte le strade e i tetti della città e un merlo, una merla e i tre figlioletti sul finire dell'estate  avevano sistemato il loro nido su un alto albero nel cortile di un palazzo situato in Porta Nuova.

Il merlo vista la mancanza di cibo dovuta al manto di neve stette lontano dal nido alla ricerca, ma visto l'intenso freddo la merla, per proteggere la prole, spostò il nido su un comignolo li' vicino, dove fumava un comignolo da cui proveniva un po' di calore. Tre giorni durò il freddo quando il merlo torno' , stento' a riconoscere sia la merla che e i figlioletti che da bianchi avevano preso un colore nero per via del fumo del comiglnolo.

Nel primo dì di febbraio comparve finalmente un pallido sole e uscirono tutti dal nido invernale; anche il capofamiglia si era scurito a contatto con la fuliggine. Da allora tutti i merli nascono neri e questi tre giorni di freddo intenso vengono ricordati a Milano, dal 29 al 31 gennaio, come "i 3 giorni della merla".

Secondo la leggenda, se i tre giorni della merla sono freddi, la primavera sarà mite mentre se sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.

Vai alle Leggende di Milano

Leggi anche:
Festa della Candelora a Milano

Panettone di San Biagio: il 3 febbraio

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI