Il Fantasma del Duomo

fantasma duomo milanoSi narra che anche il Duomo di Milano abbia il suo fantasma che vaga sconsolato. E' capitato a diversi fotografi di scattare una foto a una coppia di sposi  dopo la cerimonia nuziale sulla porta del Duomo di Milano e successivamente scorgere dietro di loro una donna sconosciuta vestita di nero.

Questa misteriosa figura sembra essere il fantasma di una certa Carlina, vissuta a Schignano, vicino a Como, dove era in voga l'antica usanza di far vestire le spose a lutto, completamente avvolte nella seta nera, per ingannare gli uomini del feudatario del luogo che si arrogava il famigerato jus primae noctis (il diritto di consumare la prima notte di nozze con le giovani appena sposate).

In una fredda e nebbiosa giornata di ottobre Carlina si sposò con il suo Renzino avvolta nel suo abito nero e partirono per Milano per il viaggio di nozze; decisero di salire sul Duomo di Milano dove tra le guglie ammantate dalla nebbia spuntavano via via le statue di drago che cominciarono ad inquietare la povera Carlina che portava nel cuore la colpa di essersi concessa ad un giovane straniero biondo poco tempo prima delle nozze, rimanendo incinta.

Carlina decise di non dire nulla al futuro sposo e di fargli credere che quel figlio fosse suo, ma quel luogo suggestivo e silenzioso vicino al cielo dove nella foschia comparivano sagome inquietanti spaventarono a tal punto la novella sposa che lasciò la mano del giovane sposo e cominciò a correre tra le statue urlando angosciata del peso che portava in grembo.

Ad un tratto il marito la vide cadere nel vuoto poi sparire inghiottita dalle guglie del Duomo. La leggenda racconta che il suo corpo fu cercato in lungo e in largo ma non venne mai trovato.

Ad oggi sono molte le testimonianze che raccontano di un’inquietante figura vestita di nero con gli occhi bianchi che appare nelle foto alle spalle dei novelli sposi che escono dal Duomo di Milano quasi ad augurare un matrimonio felice e sereno come lei non ha potuto avere.

Famoso è anche il fantasma del teatro Alla Scala di Milano dove un corista  afferma di aver visto lo spettro di Maria Callas intenta a spaventare gli ignari spettatori per vendicarsi dell'episodio in cui  un gruppo di loggionisti la fischiò per aver steccato. Si dice che le apparizioni della Callas avvengano sempre al mattino nella zona del loggione. Secondo altri invece il fantasma sarebbe quello di Maria Malibran, famoso soprano dell’Ottocento.

Nel parco del Castello Sforzesco si racconta che vaghi il fantasma della Dama Velata, una bellissima donna vestita di nero e profumata di violetta che, con il suo passaggio riscalda l’ambiente nelle buie notti invernali milanesi alla ricerca di qualche uomo che le faccia compagnia. Questa leggenda viene tramandata a Milano fin dal 1800.

Sempre nel parco del Castello sembra vaghi il fantasma di Isabella da Lampugnano, presunta strega bruciata sul rogo come nel 1519 e che ora si diverte a schernire le persone.

Nella Villa Simonetta a Milano si dice invece che si possa vedere il fantasma di Celia Simonetta e dei suoi amanti.

Nel mercato di Porta Romana si aggirerebbe il fantasma di una strega bruciata viva nel XVI secolo che, nelle sembianze di una mendicante, manda maledizioni a chi non lascia un obolo.

Vai alle Leggende di Milano

Leggi anche:

Fantasmi a Milano
Fantasma del Duomo di Milano
Fantasmi al Castello Sforzesco
Fantasmi nel Castello di Melegnano

Milano inquietante: la classifica dei 5 luoghi più spaventosi della città

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.