• Home
  • LOCALI
  • Brunch: appuntamento fisso del weekend milanese

Brunch: appuntamento fisso del weekend milanese

Ristorante centroÈ domenica e la sveglia non suona. Gli occhi si aprono un po’ troppo tardi per la colazione, ma anche un po’ troppo presto per sedersi a tavola e pranzare. E allora, che si fa? Semplice, si sceglie il brunch.

Un’abitudine fino a poco tempo fa sconosciuta a molti che, gradualmente, è riuscita a prendere piede nella routine dei fine settimana, diventando un appuntamento fisso nei weekend dei milanesi tanto che in città sono nati molti locali specializzati in questo nuovo modo di affrontare il (tardo) risveglio. Il brunch, parola inglese che unisce breakfast (colazione) e lunch (pranzo), proprio come indica il nome, racchiude in un unico momento della giornata i gusti, i sapori e i profumi della colazione e quelli del pranzo.

Il risultato è sorprendentemente gustoso: banchetti ricchi di prelibatezze che, dal dolce al salato, accontentano anche i palati più esigenti. Il brunch, infatti, non prevede ricette tipiche ma le portate dipendono piuttosto dalla fantasia degli chef che, qui più che mai, giocano con la creatività realizzando accostamenti insoliti e curiosi.

waffleUn pasto rigorosamente a buffet fuori da ogni tipo di regola o clichè, libero nei gusti e nei colori: ognuno sceglie il brunch che più fa al caso suo! Un fenomeno, nato negli Stati Uniti che, rispetto all’Italia, di certo non brillano per la qualità di cibo servita sulle tavole.

Proprio in America, infatti, quest’abbondante colazione a buffet, accosta ai dolci più cremosi e burrosi di sempre (waffle e muffin la fanno da padroni), anche alimenti ricchi di sale, in primis uova e bacon, salumi e formaggi. Una volta arrivato in Europa, però, il brunch è stato oggetto del rigido giudizio del Vecchio Continente che, diciamo così, ha cambiato i connotati ai banchetti americani abbondantemente imbanditi.

In modo particolare, gli italiani hanno inserito nel menu molta frutta di stagione, mettendo da parte, sempre più spesso, salse e frittelle dei cugini a stelle e strisce.

fruttaCosì, rivisitando la tradizione, oggi anche l’Italia ha il suo brunch tricolore. Milano, confermando la sua fama di città all’avanguardia, non si è lasciata scappare la novità e, da subito, ha reinventato il suo modo di approcciarsi alla cucina, alla gastronomia e al cibo di alto livello.

Dunque, passeggiando tra le vie del centro, adesso non è difficile trovare locali che offrono diversi tipi di menu, alcuni addirittura specializzati in questo tipo di servizio. Infatti, sembra che quella del brunch sia diventata anche un’occasione perfetta per incontrare vecchi amici, un’ottima alternativa alla solita cena fissata per il primo appuntamento con la persona che ci interessa ma, soprattutto, una situazione informale e amichevole per fissare un appuntamento professionale. E allora, ecco che il brunch si inserisce nei ritmi più frenetici della settimana lavorativa. A pensarci bene, infatti, se il nostro ospite è straniero, il brunch è una proposta davvero valida, in quanto non propone specialità o ricette strettamente legate alla tradizione che, magari, potrebbero discostarsi anche di molto dai gusti dell’altro.

Cosmopolita e multiculturale, Milano ci ha messo davvero poco a diventare la Regina del Brunch tra le città italiane e, vista la folla che nei weekend riempie i locali del centro, si può dire che i milanesi abbiano apprezzato questa nuova moda! Intanto siamo certi che tutti coloro che non si sono ancora aggiornati sulla tendenza, leggendo questo articolo avranno di certo l’acquolina in bocca!

Martina Gneis

Leggi anche:

Brunch con bambini a Milano

Spontini: la pizza al trancio più famosa di Milano

Bicocca Village a Milano: la guida ai ristoranti

A Milano il Polpa Burger Trattoria

Cucina vegetariana, biologica e Vegan: Radicetonda a Milano

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.