• Home
  • LOCALI
  • Open Milano: libreria o spazio condiviso?

Open Milano: libreria o spazio condiviso?

open-milanoHa aperto a fine 2013 a Milano un nuovo luogo fisico che si dichiara un mix tra libreria e luogo atto a  far scoprire la cultura digitale e collaborativa attraverso libri e tablet, ma anche spazi di lavoro e di convivialità: si tratta di OPEN,  uno spazio di 1000 mq con libri da acquistare o anche soltanto leggere comodamente seduto sui divani del locale.

Per gli amanti della tecnologia sono a disposizione gratuitamente tablet per navigare e scoprire il mondo delle APP. Qui è inoltre possibile scrivere, mangiare e pensare in libertà grazie ad un’area di co-working e a tre meeting room per piccoli progetti e grandi presentazioni. Per un momento di relax è a disposizione il gourmet bar. Tutto ciò è offerto in un unico spazio, con una logica di contaminazione per chi crede nel valore dell'intelligenza collaborativa.

“Il settore dell’editoria è in crisi. Le persone acquistano meno libri, quotidiani e riviste, ma le stesse persone leggono più di prima: leggono in modi e luoghi nuovi. Immaginare un nuovo concetto di libreria più ampio, digitale e collaborativo è la risposta a questa crisi.” Giorgio Fipaldini ideatore e Amministratore Delegato di Open racconta da quali premesse è nata questa visione.

Come libreria, da OPEN è possibile trovare una fornita selezione dei libri cartacei ed una infinita selezione gratuita a disposizione per i lettori digitali.

Lo spazio, progettato dall’Arch. Andrea Marcante offre al visitatore libertà di movimento in un’atmosfera home feeling.

Carla Parisi, una dei quattro soci fondatori del progetto, evoca la trasversalità di Open: “OPEN riempie il calendario con una vivace programmazione: laboratori, workshop, presentazioni ed incontri, pensati sia per professionisti, che per studenti e famiglie. Anche in questo caso viene data ampia importanza ad un approccio smart, come nel format “Meet, Talk & Taste”, in cui si privilegia un contatto diretto e informale tra il relatore e il pubblico.”
Piergiorgio Mancone, spiega la governance di Open: “Fin dall’inizio era chiaro per noi, soci fondatori, che il finanziamento dovesse arrivare da privati: una raccolta fondi che privilegiasse le affinità degli investitori con il progetto.”  
Fabrizio Cosi, altro socio fondatore di Open e fondatore dei Podisti da Marte, racconta l’anima social di Open: “La socializzazione e la contaminazione sono i principali ingredienti della nostra formula. Open è uno spazio fisico che integra e completa quello virtuale, è il nuovo social nel senso più attuale e moderno del termine”.

OPEN si trova nella zona di Porta Romana, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o la bicicletta, e si presenta come un ampio spazio di 1000 mq informali e suggestivi. E dalla primavera 2014 si completerà con la sovrastante terrazza di 250 mq.

OPEN OVERVIEW:
•    tablet + e-reader con contenuti digitali trasversali: APP, testate, e-book
•    5000 titoli di libri delle categorie: cucina, design, bambini, sport e novità
•    connessione wi-fi gratuita per tutti i visitatori
•    80 posti a sedere a relax variabile tra sedie, poltrone o divani
•    40 postazioni di co-working con servizi dedicati
•    3 sale riunioni da 6, 12 e 50 posti attrezzate con monitor o proiettori
•    1 gourmet bar
•    una terrazza di 250 mq.

OPEN Milano
Via Montenero, 6 -  Milano
aperto da lunedì a domenica dalle ore 10:00 alle 22:00.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.