Casa Manzoni riapre al pubblico

casa manzoniCasa Manzoni riapre

È stata finalmente riaperta al pubblico Casa Manzoni, dopo un periodo di chiusura dovuto a restauri e aggiornamenti tutti da scoprire! L’inaugurazione della riapertura è stata celebrata il 6 ottobre scorso.

Gli interventi di restauro dell’edificio e di riprogrammazione dell’offerta sono stati sostenuti da Intesa Sanpaolo in accordo con il Centro Nazionale Studi Manzoniani. Il Museo Manzoniano (che fu inaugurato esattamente cinquanta anni prima, nel 1965) ha subito qualche modifica; gli è stato dato un “taglio scientifico nuovo” in base alle più innovative tendenze museologiche correnti e sotto la direzione di uno dei più grandi conoscitori dell’arte italiana dell’800: Fernando Mazzocca. Oggi, i visitatori di Casa Manzoni potranno godere di un percorso espositivo più ampio e strutturato in sezioni dedicate a temi specifici.

Rileggiamo I Promessi Sposi!

Confesso che dopo aver saputo dell’inaugurazione, la prima cosa che ho fatto è stata quella di riprendere in mano il libro I Promessi Sposi, letto in passato e mai più usato. A distanza di anni dallo studio a scuola, forzato, la lettura di alcuni passi del romanzo ha suscitato in me il desiderio di leggerlo da capo e di comprenderlo fin nei dettagli ormai dimenticati … leggerlo liberamente, serenamente, e senza la paura delle interrogazioni! I Promessi Sposi: il libro della scuola, un po’ come in passato il libro Cuore, che fa parte della nostra bellissima, ricchissima e invidiatissima letteratura.

La Biblioteca … e il link per l’accesso all’archivio

La biblioteca di Casa Manzoni è stupenda. Oltre 38.000 volumi a disposizione del pubblico. Non è possibile prendere in prestito un volume, ma è concessa la consultazione dietro presentazione di un documento di riconoscimento. I volumi della biblioteca provengono da varie donazioni (fondi), ognuna delle quali ha contribuito al suo arricchimento.

Sul sito dedicato alla casa del Manzoni, è possibile usufruire di un link, davvero molto utile, poiché collega direttamente al catalogo della biblioteca, e permette quindi di vedere o cercare tutti i volumi in essa contenuti. Un piccolo e prezioso accesso al mondo del sapere, che fa onore a uno dei più illustri scrittori della letteratura del nostro Paese.

Un po’ di storia…

alessandro manzoni

Casa Manzoni è l’edificio in cui Alessandro Manzoni abitò dal 1813. Fu acquistato dallo scrittore per lire 107.000. Manzoni scelse questa soluzione perché si confaceva maggiormente alle sue esigenze quali: posizione in zona centro, vicinanza sia con le abitazioni dei suoi amici più intimi (Confalonieri, Pellico, Porta, Verri, Monti) sia con varie biblioteche e servizi da lui frequentati. La stanza nella quale Alessandro amava ritirarsi e nella quale prenderà vita il celebre romanzo I Promessi Sposi si trova al piano terra e si affaccia sul giardino.

Dopo la morte di Alessandro (1873) Casa Manzoni fu acquistata più volte divenendo proprietà del conte Bernardo Arnaboldi Gazzaniga (1873), di Attilio Villa (1919), dei fratelli Dubini (1922). Nel 1937 passò nelle mani della Cassa di Risparmio delle Province Lombarde che la regalò al Comune di Milano affinché divenisse la sede esclusiva del Centro Nazionale Studi Manzoniani. Nel 1941 iniziarono alcuni lavori di ristrutturazione che però furono interrotti, a causa dello scoppio della Seconda guerra mondiale e terminarono nel 1960. Nel 1965 fu inaugurato il Museo Manzoniano.

Mi sono ripromessa di andare a visitare Casa Manzoni, e la sua preziosa biblioteca. Milano offre molte “perle culturali” e secondo me è un peccato non visionarle. Abbiamo la possibilità di visitare gratuitamente un luogo nel quale visse uno dei maggiori esponenti della nostra letteratura, e nel quale prese vita il famosissimo romanzo che tutti conoscono, perché obbligati (scuola) o per sentito dire. 

Casa Manzoni

via Gerolamo Moroni 1, Milano.

Orario: martedì - venerdì dalle 9:00 alle 16:00. Ingresso gratuito.

Biblioteca: martedì - venerdì dalle 9:00 alle 16:00.

Pin It