Chiesa di San Celso

chiesa di san celso a milanoAl numero 37 di Corso Italia si trova un complesso monumentale costituito dal Santuario di Santa Maria dei Miracoli presso San Celso e dalla più antica chiesa di San Celso.

In quest’ultimo luogo, secondo la tradizione, subirono il martirio durante la persecuzione di Nerone i santi Nazzaro e Celso cui fu molto devoto Sant’Ambrogio. Fu proprio il santo patrono di Milano a ritrovare il 10 maggio dell’anno 396 i corpi dei due martiri facendo portare quello del primo in quella che fino ad allora si chiamava la basilica dei Santi Apostoli in corso di Porta Romana e lasciando quello del secondo sul posto dove fece erigere una piccola chiesa a lui dedicata. Oltre alla chiesa venne costruita anche una piccola nicchia con l’immagine della Madonna a sottolineare la sacralità del luogo che aveva custodito i corpi dei due martiri. La chiesa venne ricostruita nell’XI secolo e nella navata destra una lapide segna il punto ove è sepolto San Celso.santa maria miracoli milano

Nel 1818 ci fu un ulteriore rifacimento con la demolizione di due campate che portò alla formazion dell’attuale cortile antistante la chiesa. Sull’architrave d’ingresso di San Celso è scolpita la storia della conversione, della predicazione e del martirio dei santi Nazzaro e Celso. L’architrave è sostenuto da due figure in atteggiamento osceno: quella a sinistra scopre i genitali, mentre quella di destra li copre con entrambe le mani: un invito a frenare i sensi le cui passioni devono fermarsi alle soglie del tempio. Nel muro che delimita il giardino del cortile ricavato dalla demolizione ottocentesca ci sono tracce delle colonne delle antiche arcate con i capitelli romanici con altre interessanti decorazioni allegoriche: un uomo conduce per la briglia un cavallo trattenuto per la gamba da un altro (il cavallo rappresenta le passioni sessuali frenate dalla reagione); la testa umana che appare tra due belve fuggenti è quella di San Daniele (a rappresentare Cristo che ha vinto le potenze della morte e riguadagnato il Paradiso), la lepre azzannata dalla volpe è invece simbolo della lussuria e della parte carnale dell’uomo combattuta e vinta dallo spirito. Il bel campanile romanico, infine, risale all’XI secolo.

Indirizzo
Corso Italia, 37

Orario di apertura
dalle 7.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.30

Mezzi di trasporto
Tram 15 (Piazza Fontana - Rozzano via Cabrini)
(fermata Corso Italia angolo via Lunardi)

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI