Le Caserme di Milano

reggimentoOggi non è più così, ma se ripercorriamo il calendario a ritroso di anni, ecco che riemerge l’attesa “chiamata di leva”, con l’immancabile arrivo della “cartolina” che t’invitava a presentarti presso il Distretto Militare di competenza. Non voglio tediare il lettore con i miei ricordi di leva, tuttavia, ritornatami alla mente quei giorni, (sto leggendo “ Il cavallo rosso” di Corti), mi è nata la curiosità di sapere se nella nostra Milano vi sono ancora caserme e quante, soprattutto se è ancora esistente quella in cui mi sono dovuto presentare con la famosa cartolina in mano. Così mi sono messo alla ricerca ed ecco il risultato.

- Scuola Militare Caserma Teuliè, sita in Corso Italia 58. Questa struttura ha una storia che risale al Medioevo, dove ospitava l’ospedale di San Celso. Nel 1758 divenne monastero cistercense, ossia dei monaci che si rifacevano alla Regola Benedettina, per poi, nel 1802, per merito di Pietro Teuliè, generale e politico italiano, divenire un orfanatrofio militare e, infine, scuola militare. Alla riapertura della scuola Militare nel 1996, si legge il motto “ Iterum Alte Volat”, che significa “ Di nuovo vola alta”.

- Caserma Santa Barbara, un complesso con una superficie di 165.000 metri quadrati, con la sua entrata principale sita in Via Mazzarino.
La costruzione risale al 1931, e ospita il Reggimento Artiglieria a Cavallo, reggimento che prima era stazionata nella Caserma “Principe Eugenio”, poi, una volta dismessa, vedrà sorgere il Palazzo di Giustizia. Attualmente la caserma ospita il 1° Reggimento Trasmissioni.

- Caserma Montello, Via Caracciolo, 29. La caserma risale agli anni 1910, si presenta di forma rettangolare con un ingresso a tre robuste arcate. Sotto la piazza d’Armi vi sono dei bunker inutilizzati; i capannoni che danno su Via Arimondi sono utilizzati come infermeria e mensa. Gli alloggi e gli uffici sono nella Palazzina Comando sulla piazza d’armi; vi è inoltre un campo di calcio.

- Caserma Mameli, sita in Viale Suzzani 125, sede del pluridecorato 3° Reggimento Bersaglieri, il cui motto recita: Maiora viribus audere. Ora la caserma è, da parte dello Stato, messa in vendita per destinazione diversa.

- Caserme Magenta e Carroccio XXIV Maggio, via Mascheroni, 26. La costruzione risale alla fine del XIX secolo. L’uso attuale prevede la palazzina comando, il magazzino e l’archivio. Vi era il Comando RFC – reclute e forze di complemento – della Reg. “Lombardia”, il 3° reparto Infrastrutture, l’Ufficio Leva e il Consiglio di Leva di Milano e il Gruppo Selettori.

- Caserma Mercanti, Via Tanzi, 5 Lambrate. Ospitava la Terza Brigata Meccanizzata “Goito”, sciolta nel 1991. Vi è inoltre la presenza del 3° Comando Logistico Nord, Centro Rifornimenti e Mantenimento.

- Caserma Annibaldi Loris, Ospedale Militare, via Saint Bon Simone, 7. Centro ospedaliero militare competente per l’Italia settentrionale. 1° Reparto ACISMOM, ossia Corpo speciale volontario ausiliario dell’Esercito Italiano dell’Associazione dei Cavalieri italiani del sovrano militare Ordine di Malta.

- Distaccamento Cerico Candiolo Comprensorio Baggio, 4° Rgt. Artiglieria Contraerei “Peschiera”.

È notizia che lo Stato mette in vendita alcune caserme di Milano, tra cui:

- Caserma Carroccio.
- Caserma Magenta.
- Caserma Mameli.
- Caserma Montello.
- Caserma XXIV Maggio.
- Magazzini Baggio.

Questa comunicazione vuole evidenziare semplicemente un’altra tessera di quel puzzle che fa della nostra Milano una città di livello internazionale.

Il Barbapedana

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI