Porta Tosa

porta TosaPorta Tosa era una delle 11 porte nelle mura spagnole di Milano e venne ribattezzata Porta Vittoria dopo l'Unità d'Italia del 1861.

Porta Tosa era la porta est della città di Milano e si apriva lungo la strada per Limito.L'arco dell'antica porta venne abbattuto e oggi si può ammirare solo l'obelisco circondato da una piazza, intitolata alle Cinque Giornate di Milano. Rimangono ancora oggi solo i caselli dei dazi doganali posti ai lati dell'attuale piazza Cinque Giornate.

La porta originaria doveva il nome “Tosa” proprio al bassorilievo, poiché rappresenta una ragazza che in dialetto si dice tosa. La scultura reca anche un’effigie che purtroppo non è più ben leggibile, ma lascia intravedere le scritte EST PORTA T e CTONSEFino al 1848 sull'arcata della Porta vi era infatti un bassorilievo definito osceno da molti che rappresentava una giovane donna nell'atto di depilarsi la zona inguinale. Il bassorilievo medioevale "La Tosa Impudica di Milano" è oggi esposto in una sala del Museo di Arte Antica del Castello Sforzesco di Milano.

L'obelisco inaugurato il 18 marzo 1895 su progetto di Giuseppe Grandi, voleva simboleggiare lo sforzo unitario del popolo italiano per la libertà.

Le mura spagnole di Milano, o bastioni di Milano, erano una delle tre cinte murarie che nel corso dei secoli munirono la città di Milano. Innalzate durante la dominazione spagnola fra il 1548 e il 1562 per sostituire le mura medievali della città, vennero nel corso degli anni demolite, per la gran parte, alla fine del XIX secolo come conseguenza dell'attuazione del Piano Beruto, primo piano regolatore di Milano.

Vedi tutti i Monumenti Milano
Vedi Le Porte di Milano

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964