• Home

Civico studio museo Francesco Messina Milano

  • Rossella Atzori

museo messinaUna delle più antiche chiese di Milano ospita oggi un museo ancora quasi sconosciuto ai milanesi; è il civico museo studio Francesco Messina, sito all’interno della chiesa sconsacrata di San Sisto e dell’adiacente canonica, in pieno centro cittadino, nell’antico asse viario del Carrobio, dove si incrociano le odierne via Torino e corso di Porta Ticinese (via dell’ironia).

Fu lo stesso artista a designare il sito come luogo ideale per la realizzazione del museo che porta il suo nome: la chiesa barocca di San Sisto, fatta costruire dal cardinale Federico Borromeo agli inizi del Seicento su un più antico edificio di epoca longobarda, destinata alla demolizione per via del degrado e dell’abbandono in cui versava da tempo.

Il celebre scultore, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera  dal 1936 al 1944 e Accademico d’Italia (1943), di cui tutti conosciamo la famosa statua del Cavallo morente, posta all’ingresso della sede RAI di Roma (1966), scelse questo luogo per adibirlo a proprio studio, facendone richiesta di comodato d’uso a vita al Comune di Milano, garantendone in cambio il restauro e il lascito allo stesso al momento della sua scomparsa.

messina cavallo raiIl Comune accolse la richiesta, nel 1969, e dopo tre anni di lavori Messina potè finalmente avere il suo studio, terminato nel 1974. Alla sua morte, avvenuta a Milano nel 1995, come promesso, l’artista donò alla città di Milano il luogo in cui lavorò fino all’ultimo e parte della sua opera: una collezione composta da 80 sculture e 26 opere grafiche. Le sculture, che raffigurano cavalli in corsa, teste, busti femminili e danzatrici, sono per la maggior parte in bronzo; stessi soggetti nelle opere grafiche, costituite da litografie, matite, pastelli e acquerelli.

A 40 anni dalla sua apertura, il museo studio Francesco Messina ritrova la sua piena vocazione museale grazie all’amministrazione comunale, che nel 2014 ne valorizza la presenza all’interno dei musei civici, collocando la maggior parte della collezione Messina nell’adiacente casa parrocchiale e lasciando libero l’interno della chiesa di San Sisto, così da poter ospitare installazioni, performance, happening e opere site specific di giovani artisti, aprendosi a un dialogo con il contemporaneo. Ha inaugurato questa rinascita del museo la mostra “Nutrire l’anima” di Salvatore Fiorini e del teatro laboratorio Pane e Mate (27 dicembre 2014 – 22 febbraio 2015).

Lo studio museo Francesco Messina si presenta come uno spazio identitario, come un luogo della memoria ma anche del presente, costituendo un ponte tra la Milano medievale e i giorni nostri, punto d’incontro per la sua ubicazione centrale tra il Duomo e la Darsena. Come ha dimostrato la mostra Nutrire l’anima, quello che rende speciale questo museo è la differenza con i non-luoghi dell’arte dove le opere transitano; qui, al contrario, si vuole fare in modo che le opere vivano e abitino.

CIVICO MUSEO STUDIO FRANCESCO MESSINA

Via San Sisto 4/A, 20123 Milano.

Tel. 02.86453005

Orari: martedì – domenica 9:00 – 18:00, venerdì 9:00 – 22:30. Chiuso lunedì.

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI