• Home

Gallerie d’Italia di Piazza della Scala a Milano

Tutela, valorizzazione, pubblica fruizione e diffusione della conoscenza dei beni artistici e culturali che costituiscono l’incomparabile ricchezza d’Italia, sono alla base del Progetto Cultura del gruppo bancario Intesa San Paolo, che con le sue collezioni private crea una rete di poli museali e culturali. 

Si tratta delle Gallerie di Piazza della Scala a Milano, Gallerie di Palazzo Leoni Montanari a Vicenza e Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli – riunite sotto il nome di Gallerie d’Italia.

Il polo museale milanese di Piazza della Scala si compone di quattro edifici storici, simboli della città di Milano. Progettati da importanti architetti, i palazzi si trovano tra Piazza della Scala, Via Manzoni e Via Moroni, e rappresentano lo sviluppo urbano e architettonico di Milano tra la fine del Settecento e i primi decenni del secolo scorso.

Palazzo Anguissola Antonia Traversi ospita, insieme a Palazzo Brentani (costruito all’inizio del XIX secolo), l’Ottocento lombardo con più di 197 opere tra cui spiccano i nomi di Antonio Canova, Francesco Hayez, Giovanni Boldini, Gaetano Previati, Umberto Boccioni, Giovanni Segantini. Queste opere ottocentesche sono incluse in un percorso tematico diviso in 13 sezioni a cura di Fernando Mazzocca.

Gli altri due palazzi rappresentano la sede storica della Banca Commerciale italiana, affacciata su Piazza della Scala, e ospitano il Cantiere del Novecento. Si tratta di Palazzo Canonica, affacciato su via Manzoni e Palazzo Beltrami. Questa sezione delle Gallerie d’Italia, situata al piano terreno della sede dell’ex Banca Commerciale, comprende 200 opere dedicate al Novecento facenti parte della collezione di Intesa San Paolo.

L’intero percorso è suddiviso in 12 sezioni tematiche (tra cui Informale, Spazialismo, Movimento Nucleare, Movimento Arte Concreta, Arte Cinetica e Programmata, Arte Povera, Arte Concettuale, Pop Art italiana) ripercorse da artisti del calibro di Lucio Fontana, Renato Guttuso, Giuseppe Capogrossi, Emilio Vedova, Mimmo Rotella, Enrico Bay, Piero Manzoni, Giulio Paolini, Alighiero Boetti, Emilio Isgrò. Il curatore, Francesco Tedeschi, progetta per i visitatori un viaggio conoscitivo all’interno dei diversi stili e linguaggi che caratterizzano l’arte contemporanea italiana dal Novecento fino ai giorni nostri.

L’ultima sezione delle Gallerie d’Italia, comprende il Caveau, nei sotterranei dell’ex salone della Banca. Un tempo questo spazio aveva la funzione di contenere le cassette di sicurezza; oggi è diventato un deposito di opere d’arte. Grazie all’intervento architettonico ed espositivo dell’architetto Michele De Lucchi sull’intera area espositiva (8.300 mq), il deposito viene reso accessibile attraverso un cancello metallico. Il caveau diventa uno spazio aperto che incuriosisce e accoglie lo sguardo del pubblico.

Dal 3 novembre 2011, data di apertura al pubblico delle Gallerie d’Italia a Piazza della Scala, il polo museale simboleggia in maniera sempre più evidente lo spirito culturale e artistico di Milano.

Gallerie d’Italia - Piazza Scala

Piazza della Scala 6, 
20121 Milano

Orari: martedì - domenica dalle 9.30 alle 19.30 (ultimo ingresso 18.30)
; giovedì 9.30 - 22.30 (ultimo ingresso 21.30). 
Lunedì chiuso.

Ingresso gratuito

Pin It

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI