Hangar Bicocca Milano

Hangar Bicocca milanoL’Hangar Bicocca è collocato nell'omonimo quartiere che sorge all'estrema periferia nord-est di Milano, a confine con Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni. Il nome Bicocca, deriva da “villa delizia”, abitazione quattrocentesca fatta sorgere dalla nobile famiglia degli Arcimboldi.

La Bicocca degli Arcimboldi si trova all'interno di un contesto urbano modificato soprattutto a partire dalla fine dell’800 quando comparvero le prime fabbriche metallurgiche.

L’edificio dell’Hangar ha una storia collegata a quella di Breda, società che insieme a Pirelli, la Falk e la Marelli a partire dai primi anni del secolo scorso resero l’area nord est di Milano una delle più industrializzate d’Italia. La Breda produceva locomotive a vapore, carrozze ferroviarie e caldaie ai quali si aggiunsero dopo il primo conflitto mondiale anche la fabbricazione di prodotti di impiego bellico.

hangar bicocca melotti milanoTra gli stabilimenti era compreso l’Hangar, diviso in diversi corpi di fabbrica come lo Shed per esempio, un edificio realizzato con mattoni a vista e ampi lucernari. Questo negli anni ’50 è stato ceduto alla Breda Elettromeccanica e Locomotive, diventando la prima delle 8 sezioni della società e al quale nel 1955 viene aggiunto l’edificio cubico che oggi corrisponde allo spazio chiamato Cubo. Nei decenni successivi lo Shed sarà affiancato verso Via Chiese da depositi e baracche demoliti attorno al 2000, al cui posto sorge dal 2010 il giardino che ospita La sequenza, scultura di Fausto Melotti.

La Breda Elettromeccanica sarà ceduta al Gruppo Ansaldo nei primi anni ’80, anni in cui si assiste a un progressivo processo di dismissione delle aree industriali storiche a favore di un riassetto urbanistico del quartiere Bicocca. Attorno al Teatro degli Arcimboldi, saranno creati edifici universitari, centri direzionali e residenze private e, con l’avvio del Progetto Bicocca nel 1986 ebbe inizio la riqualificazione dei vecchi stabilimenti della Pirelli.

hangar bicocca milano kieferL'attuale Hangar Bicocca – ex Ansaldo 17, fu acquistato da Prelios (già Pirelli Re) e nel 2004 si decise la trasformazione a spazio espositivo per l’arte contemporanea. In occasione della riapertura fu commissionata ad Anselm Kiefer l’installazione site-specific I sette Palazzi Celesti alla cui opera oggi è riservata una delle tre navate dell’Hangar.

Hangar Bicocca è oggi uno spazio legato alla produzione, esposizione e promozione dell’arte contemporanea. La programmazione di mostre, oltre a presentare le opere dei più importanti artisti contemporanei, si distingue per il carattere di ricerca e di sperimentazione, con un’attenzione in particolare ai progetti site-specific pensati per entrare in relazione con le caratteristiche dello spazio. Sono offerti inoltre un ricco calendario di iniziative e laboratori creativi gratuiti, gli HB Kids e gli HB School, dedicati ai più giovani e collegati alle mostre in corso; un’area di consultazione di riviste, libri e cataloghi di settore che diviene anche sala di proiezione nella quale hanno luogo le HB Pubblic rassegne d’autore realizzate in collaborazione con il MIC (Museo Interattivo del Cinema), rassegne cinematografiche, visite guidate, incontri con curatori e artisti, e infine aperture straordinarie come quella in occasione della Giornata del Contemporaneo, tour in bicicletta e eventi alla scoperta del quartiere.

Fondazione HangarBicocca
Via Chiese 2, 20126 Milano

Orari d'apertura:
Gio-Ven-Sab-Dom: 11.00-23.00. Lun-Mar-Merc: chiuso
Ingresso libero

Leggi anche:
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.