• Home
  • MUSEI
  • Ex Ansaldo diviene museo delle Culture

Ex Ansaldo diviene museo delle Culture

edificioIl prossimo 26 Marzo apriranno le porte del Mudec (Museo delle Culture), 17 mila metri quadri su 3 piani, ricavati negli spazi che ospitavano la fabbrica dell'Ansaldo in via Tortona 56.

L'idea del Mudec, nata nel lontano 1999 con lo scopo di rivalorizzare un luogo storico per Milano, finalmente diverrà realtà dopo un lungo e burrascoso iter, che ha riscontrato polemiche ed inceppi anche nelle ultime settimane. Infatti è proprio notizia di questi ultimi giorni la diffida dell'architetto inglese, ideatore del progetto, David Chipperfield ad accostare il proprio nome al Museo delle Culture in seguito alla posa delle pietre di copertura del pavimento che, a suo dire, "sono state mischiate come un mazzo di carta" senza prestare attenzione alla loro venatura naturale, per la fretta di rispettare i tempi di lavoro.

Ma al di là di queste problematiche Pisapia si appresta a lasciare alla città un nuovo spazio di cultura ed esposizioni, un'opera di fine mandato come lo era stato il Museo del Novecento a Milano per la giunta Moratti.

Nello specifico il Mudec sarà un polo multifunzionale, dedicato alla ricerca scientifica ed interdisciplinare delle culture del mondo e al loro rapporto con Milano. Il museo ospiterà delle collezioni etnografiche permanenti in possesso del Comune ma anche mostre temporanee, come le due già in programma, concepite per l'Expo: "Mondi a Milano" e "Africa. La terra degli spiriti".

Il Mudec è un progetto nuovo oltre che per il concept soprattutto per la formula gestionale: la conduzione sarà in partnership tra il Comune di Milano, che si occuperà della parte amministrativa e divulgativa, e la società 24 Ore Cultura a cui è stata concessa l'organizzazione delle mostre e dei servizi, tra i quali: bookshop, caffetteria, ristorazione, parcheggio ed uno spazio per i bambini tra i 4 e i 9 anni con laboratori creativi e multimediali.

"Mettiamo fine ad una attesa lunga 12 anni e apriamo alla città uno spazio nuovo e straordinario per mostre ed eventi dedicati a tutte le culture del mondo. Lo facciamo con due grandi appuntamenti, i primi di una lunga serie, perché il Mudec ospiterà sempre iniziative di assoluta qualità e rilievo internazionale" ha dichiarato l'assessore alla cultura Filippo Del Corno.

La speranza è quindi quella che il Mudec possa rappresentare un esempio compiuto di dialogo tra il patrimonio etnografico di Milano e tematiche contemporanee sui temi delle arti visive, sonore, del design e del costume, che non esaurisca la propria attrazione al termine di Expo ma ricopra anche per gli anni a venire il ruolo di centro nevralgico per la divulgazione a Milano e in Italia delle culture di tutto il mondo.

ORARI: Lun 14.30-19.30; Mar, Mer, Ven, Dom 9.30-19.30; Gio, Sab 9.30-22.30

BIGLIETTI: € 15 ingresso intero; € 11 ingresso ridotto; € 11 per gruppi di minimo 15 e massimo 25 persone: € 6 per gruppi studenti

INFOLINE: 02.54197

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.