Memoria del futuro: alla scoperta del passato

museo agricolo albairateNel territorio tra l’Abbiatense e il Magentino possiamo trovare una serie di musei che raccolgono testimonianze e manufatti che ci raccontano il passato, anche recente, di questa provincia.

A Cuggiono troviamo il Museo Storico Civico Cuggionese, ideato nel 1984 grazie ad un gruppo di amici, che hanno iniziato a raccogliere, catalogare e individuare tutti quegli oggetti che ricordano la vita quotidiana di un tempo.
Attualmente il museo è collocato in alcuni locali della Villa Annoni, ed è visitabile tutti i pomeriggi dei giorni festivi da maggio ad ottobre, in concomitanza con l'apertura al pubblico del parco di Villa Annoni o su richiesta, per scolaresche o gruppi di persone, da effettuare per iscritto al Presidente e telefonicamente (02-97240570) in qualsiasi giorno dell'anno.
Nella stupenda cornice di Casa Dossi a Corbetta possiamo ammirare il Museo di Casa Carlo Dossi.
La collezione presenta la biblioteca dello scrittore e diplomatico Carlo Pisani Dossi, oltre ad una serie di interessantissimi reparti archeologici di varie epoche, tra cui quelli della cascina Scarmozzina di Albairate e di Cassinetta di Lugagnano, risalenti alla preistoria.
Nella sezione privata vi sono libri rari del Seicento e del Settecento, oltre a una serie di reperti greci ed etruschi che lo scrittore raccolse durante i suoi viaggi all’estero.
Il Museo viene aperto solo due volte all’anno per visite guidate della Pro loco in collaborazione con il GAM (02-97486809).
Sempre a Corbetta nelle antiche scuderie di villa Frisiani Olivares Ferrario, si trova l’archivio Gianni Saracchi, costituito dal materiale fotografico prodotto e raccolto, per cinquant’anni, del fotografo corbettese Gianni (Giovanni) Saracchi, che ha rappresentato la citta nei suoi momenti pubblici e privati.
Le foto riproducono l’ambiente e le attività produttive di Corbetta, e ne documentano i cambiamenti nella vita e nei costumi nel corso di mezzo secolo.
L’archivio è stato acquistato nel 1996 dal Comune di Corbetta, mentre del 1998 è stato avviato il riordino del materiale, che ha dato vita a quasi 4.000 schede di catalogazione informatizzata, che sono consultabili su prenotazione
Nel locali della Cascina Salcano di Albairate si trova il Museo Agricolo di Albairate, arredato con oggetti e attrezzi agricoli donati dai cittadini, che rappresenta una testimonianza concreta del mondo contadino, mostrando l’evoluzione del lavoro dei campi attraverso i secoli.
Il museo è aperto al pubblico tutti i sabati dalle 15.30 alle 16.30 o su richiesta, per scolaresche e gruppi di persone prenotando telefonicamente (02 – 9498131).
A Pontenuovo di Magenta si può visitare la ditta Giacomo De Medici e C. Fabbrica di Fiammiferi, che occupava dal 1871 gli edifici della Dogana Austriaca.
Oltre ai fiammiferi, produceva anche scatole decorate e sapone, mobili in legno e accendini, come il modello Camos, esposto al Museo di Arte Contemporanea di New York.
Attiguo all'insediamento industriale si trova il villaggio operaio, realizzato da Giovanni Muzio negli anni 40 – 50.

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI