Buon compleanno Ornella Vanoni

ornella-vanoniNon è possibile non dedicare un articolo a un personaggio della canzone milanese come Ornella Vanoni, tanto più nell’anniversario del suo ottantesimo compleanno, infatti, nasce a Milano il 22 settembre del 1934.

La sua carriera artistica è lunga e l’ha vista protagonista in generi diversi dello spettacolo, tra l’altro è stata l’unica cantante italiana a vincere il premio Tenco come cantautrice. La sua carriera di cantante cominciò nel 1953 quando, all’Accademia di Arte Drammatica del Piccolo Teatro, si esibiva durante le pause cantando ballate legate alla Rivoluzione Francese, dove subito emerse la sua voce insolita che sapeva affascinare. La Vanoni è da tutti conosciuta come la cantante che si esibiva, cantando ballate legata alla cronaca nera, le così dette “canzoni della mala”, cantate anche nel nostro dialetto milanese, come ad esempio “senti come la vosa, la sirena, e hanno ammazzato il Mario”.

La carriera artistica della Vanoni non è solo legata alla musica leggera, ma anche al teatro, infatti, nel 1956 debuttò come attrice in “ Sei personaggi in cerca d’autore” di Pirandello, e “nell’idiota” di Achard, oppure quando prestò la sua voce per una pubblicità nel famoso Carosello. Nella sua lunga carriera, e che ancora continua, la Vanoni ha cantato il genere Pop, Bossa nova, il Jazz e Musica d’autore. Ha pubblicato cinquantadue album e nove raccolte e non solo. Nel 1961 partecipa a Canzonissima con la canzone Cercami, dedicandola a Gino Paoli, nel 1963 interpreta Rosetta nel Rugantino di Garinei e Giovannini, che la porterà a calcare le scene di Broadway. Partecipa a cinque edizioni del Festival di Sanremo, dal 1965 al 1968 e nel 1970. Conduce cinque puntate del varietà Studio Uno, e si  esibisce ancora come attrice in alcuni film, tra i quali “I viaggiatori dellasera” con Ugo Tognazzi. Nel 1971 vediamo la star esibirsi all’Olympia di Parigi, tempio della musica francese, dove riceve un’ottima accoglienza di pubblico. “Un disco per l’estate” la vede ancora protagonista nel 1972, mentre nel 1977 la Vanoni ha un’importante collaborazione discografica con i New Trolls.

Altre importanti collaborazioni discografiche sono quelle con i grandi della musica leggera come Paolo Conte, Lucio Dalla, Fabrizio  De Andrè, Toquinho e altri ancora. Moltissime sono le sue canzoni, alcune davvero indimenticabili, così come la sua presenza sui palcoscenici dello spettacolo è ancora attuale, infatti, risale al febbraio 2014 il suo tour per l’Italia “Un filo di trucco, un filo di tacco”. Non mi è facile scegliere tra tutte le sue canzoni, una da riportare nell’articolo, per cui mi affido alla celeberrima “Senza Fine” che, anche se datata, rimane una canzone indimenticata. Ne accenno brevemente:

Senza fine
tu trascini la nostra vita
senza un attimo di respiro
per sognare
per potere ricordare
ciò che abbiamo già vissuto
........... tu per me sei luna e stelle
tu per me sei sole e cielo
tu per me sei tutto quanto
tutto quanto voglio avere.

Auguri di buon compleanno Ornella, regalaci ancora canzoni indimenticabili.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.