fbpx

Omaggio a Raoul Casadei: allegria e musica col Liscio

Raoul Casadei, musicista e compositore italiano e diffusore del ballo liscio si è spento nel marzo di quest'anno. Credo che un articolo che lo ricordi lo meriti senz'altro, ed è quello che mi accingo a fare.

ballo liscio pix 

Nasce nel 1937 a Sant'Angelo di Gatteo poi, otto anni dopo, si trasferisce con i genitori a Gatteo Mare, nella provincia di Forlì-Cesena, siamo nella bella terra emiliana. All'età di sedici anni lo zio Aurelio Casadei, detto Secondo, direttore della più famosa orchestra di liscio romagnolo, da lui fondata, gli regala una chitarra, è da qui che in Raoul nasce la passione per la musica.

Prese il diploma all'Istituto magistrale e per 17 anni insegnò a Bellaria, a Misano Adriatico e a Mondaino come maestro elementare. In terra di Puglia vi trascorre tre anni e conoscerà la sua futura moglie, anche lei insegnante.

Sul finire degli anni Cinquanta Raoul inizia a partecipare agli spettacoli dell'Orchestra Casasei, e dagli anni Sessanta segue l'orchestra in giro per l'Italia, dove i concerti si tenevano solo di sera, ma senza abbandonare l'insegnamento. Nel 1967 la formazione musicale fu rinominata Orchestra Secondo e Raoul Casadei. Quattro anni dopo ci fu la morte dello zio e Raoul prese in mano la conduzione dell'orchestra, abbandonando anche l'insegnamento. Il suo maggior scopo era quello di far conoscere il genere musicale " liscio" anche a livello internazionale, attraverso i valori della propria ricca terra romagnola, che sono l'amore per la famiglia, per l'amicizia, per la cordialità e, perché no, per la buona tavola.

Gli anni Settanta per l'Orchestra furono molto fortunati; le sale da ballo si riempivano e nascevano altre orchestre di liscio. Fu per Raoul un periodo d'oro, è nel 1973 che scrive uno dei suoi più grandi successi "Ciao mare", che divenne un vero e proprio tormentone estivo, seguiti da " Romagna e Sangiovese, La mazurka di periferia, Simpatia" e altri ancora.

Per due volte l'Orchestra partecipa al Festivalbar, nel 1974 eccola al Festival di Sanremo e alla dodicesima edizione di Un disco per l'estate. Di Raoul si interessò anche la pubblicità, infatti, la Barilla e la Biancosarti lo chiamarono per i loro spot. Anche il cinema, i gli editori di fotoromanzi si interessarono a lui. Inoltre Raoul compone musiche per sigle televisive, come ad esempio per la trasmissione "Domenica In" del 1977 condotta da Corrado Mantoni e altre ancora.

Una delle iniziative caratteristiche fu quando l'Orchestra Casadei partecipò al Giro d'Italia del 1976 che, a bordo di una nave opportunamente montata sul telaio di un autotreno, anticipava l'arrivo del giro e "galleggiando" tra la folla proponeva canti e balli dal vivo, che poi alla sera erano aperti a tutti.

"La Nave del Sole" era una motonave adattata a balera e da Raoul inaugurata nel 1981, e che portò turisti, sino al 1996, lungo la riviera romagnola sulle note del liscio.

Nel 1990 Raoul decide di ritirarsi dal palcoscenico, ma non nella gestione dell'Orchestra, scegliendo personalmente il nuovo cantante, identificato nel solista Moreno Conficconi, detto " Moreno il biondo". L'anno 2000 l'Orchestra passa nelle mani del figlio Mirko Casadei, il quale "rivoluziona" il tutto ribattezzandola " Beach Band" (cedendo alla mania dell'inglese ad ogni costo), proponendo i grandi successi Casadei rivisitati ai gusti delle nuove generazioni.

Sono molti gli artisti che citano l'Orchestra Casadei nelle loro canzoni, ad esempio gli Articoli 31, Caparesta, Paolo Belli e tanti altri.

 

Riporto, se pur sinteticamente, andando qua e là tra le date, la sua discografia.

  • 1970 – La bandiera romagnola
  • 1973 – La mazurka di periferia
  • 1974 – Simpatia
  • 1976 – Amico Sole
  • 1982 – La musica solare
  • 1985 – Amore e fisarmonica
  • 1986 – Innamorarsi in riviera
  • 1988 – Simpatici italiani
  • 1992 – Atmosfera blu. L'Ora del tango
  • 1996 – Romagna mia
  • 2000 – Romagna capitale

Vi sono poi i Singoli, le Raccolte e i Cofanetti.

 

Raoul Casadei, un uomo che ha regalato agli italiani tutti e ancor di più agli appassionati del Liscio, un momento di spensieratezza e di allegria con la sua musica allegra e il suo ballo liscio. Grazie Raoul.

Potrebbe interessarti anche:

Il Liscio, storia del tipico ballo da Balera

I migliori locali di Tango argentino a Milano

I balli e la loro storia

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964