Milano capitale imperiale

Milano capitale imperiale (286-402 d.C.)

Il ruolo di capitale dell’impero romano d’Occidente ebbe un primo episodio nel 286 a.C., anno in cui l’imperatore Diocleziano divise il territorio dello stato di Roma in quattro parti (tetrarchie). Milano divenne capitale della porzione italica e nordafricana.

Sia la corte imperiale sia l’esercito troveranno a Mediolanum la sede adatta per amministrare e organizzare la difesa del territorio italiano contro le numerose incursioni dei barbari che, incalzati dalle orde provenienti dalle steppe centroasiatiche, premevano contro il limes renano, il confine germanico dell’impero.terme erculee

Il sovrano con sede Milano fu Massimiano detto “Erculeo”: sua è la realizzazione (III-IV secolo d.C.) delle mura nord-est, del circo, del palazzo imperiale (in parte visibile nei resti di via Brisa), delle Terme Erculee e del grande magazzino per i rifornimenti (horreum).

Con l’imperatore Teodosio l’impero si divide in due grandi entità statali autonome: l’impero d’Occidente sotto il governo del figlio Onorio e l’impero d’Oriente affidato all’altro figlio Arcadio (396 d.C.).

Nel 401 i goti di Alarico I assediarono Milano e saccheggiarono parte dell’Italia passando per Roma (410). La residenza imperiale non era più al sicuro: Costantinopoli, “la città di Costantino I”, la seconda Roma, era la capitale orientale destinata a essere centro di potere per molti secoli di dominio bizantino mentre in Occidente la sede del potere fu trasferita da Milano a Ravenna, nel 402 d.C., per la posizione quasi inespugnabile dell’antica città romagnola posta fra le paludi.

La parentesi ultracentenaria di Milano capitale dell’impero occidentale contribuì ad accrescere il prestigio e la ricchezza di questa città, fiaccata e indebolita da secoli di lotte e carestie che si susseguiranno tra la caduta di Roma (476) e la fine delle guerre greco-gotiche (553). Una serie di re barbari (l’erulo Odoacre, l’ostrogoto Teodorico e i suoi discendenti, i longobardi) eviterà Milano come propria residenza a favore di città come Ravenna e delle vicine Pavia e Monza finché il suo ruolo centrale sarà ribadito nel tardo Medioevo dai Visconti.

Bibliografia

AA.VV. 1990, Milano capitale, catalogo della mostra (Milano, 1990).
D. CAPORUSSO, M. T. DONATI, S. MASSEROLI, T. TIBILETTI 2007, Immagini di Mediolanum. Archeologia e storia di Milano dal V secolo a.C. al V secolo d.C. Truccazzano (MI).

impero tetrarchico di Diocleziano

Vedi anche la Storia di Milano

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.