Estia: il Teatro tra dentro e fuori

estia logo copia

Giovedì 10 novembre è stata presentata, al Teatro Elfo Puccini, la stagione 2016/2017 della Cooperativa E.s.t.i.a., Evocazioni simboli tracce invisibili all’occhio. La Cooperativa, nata nel 2003, si impegna ad offrire attività nelle carceri milanesi finalizzate al reinserimento sociale dei detenuti operando in particolare nella Casa di Reclusione di Bollate.

 Nonostante in Italia il costo per ogni detenuto sia di circa 150 euro, di questi solo 19 centesimi vengono utilizzati per attività di riabilitazione ed educative. In un tale contesto opera E.s.t.i.a che ha come obiettivo proprio il reinserimento di queste persone nella società tramite un percorso di maturazione dell'autonomia professionale da iniziare nelle carceri e da proseguire successivamente alla riconquista della libertà. Le attività della cooperativa si concentrano su Teatro e Teatro-danza, coinvolgendo detenuti ed ex detenuti in laboratori e attività che danno i loro frutti nella concreta realizzazione di spettacoli.  

La stagione 2016/2017 comprende nuove produzioni della cooperativa, tra cui Pinocchio e Ci avete rotto il Caos! realizzati dai detenuti in quasi completa autonomia. E.s.t.i.a., da sempre aperta a collaborazioni con altre strutture, tra cui in passato lo IULM e l’Università degli studi di Milano, quest’anno ha coinvolto la NABA per la nuova produzione Il rovescio e il diritto tratto dagli scritti giovanili di Albert Camus, in scena dal 26 al 28 gennaio 2017 nel carcere di Bollate. Le ragazze dei corsi di Design, Moda e Comunicazione dell’Accademia sono intervenute durante la conferenza stampa sottolineando la necessità di aprire i canali di comunicazione tra chi è dentro e chi sta fuori: due mondi percepiti come lontani e diversi, ma che, entrando in carcere e svolgendo attività culturali, si avvicinano, permettendo di mescolare la società civile a quella altra della reclusione, unite dalla e nella stessa esperienza artistica.

Quest’anno la stagione inizia “fuori”, al Teatro Ariberto di Milano il 17 novembre con Pinocchio, in scena fino al 19.

Dal 24 al 26 novembre sarà invece la drammaturgia e regia collettiva Ci avete rotto il caos! a portare dentro il carcere di Bollate il pubblico: tra la violenza dei black-block nelle manifestazioni e i sogni che si hanno da bambini questo spettacolo racconta tante storie, come fossero una sola.

camerieridivita

A dicembre, dal 13 al 15, torna nella casa di Reclusione di Bollate Camerieri di vita, una cena spettacolo in grado di far sentire gli spettatori parte attiva del progetto che anima la cooperativa stessa, quel processo di relazione e inclusione necessario per vivere in una società sana.

Le relazioni interpersonali rendono possibile un’educazione emotiva capace di abbattere il tasso di recidiva dal 68% stimato in Italia al 6% di chi frequenta i corsi teatrali attivati nel carcere di Bollate, chiaro segnale di come E.s.t.i.a. sia una di quelle buone pratiche da seguire, non solo in Italia. 

 

 

Per altri eventi a Milano:

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964