La nave fantasma al Teatro Carcano

  • Ilaria Federico

la nave fantasma compressaRitorna in scena al Teatro Carcano  La nave fantasma, lo spettacolo scritto da Giovanni Maria Bellu e interpretato dai comici Renato Sarti e Bebo Storti PREMIO GASSMAN/Città di Lanciano per il miglior testo italiano nel 2005. É la storia del naufragio del battello carico di migranti provenienti dall’India, dal Pakistan e dallo Sri Lanka il 25 dicembre del 1996, al largo delle coste siciliane.

Soltanto cinque anni dopo la tragedia, grazie alle testimonianze di un pescatore di Portopalo, Salvatore Lupo, che ritrovò il corpo di una delle vittime, si fece luce sul naufragio fantasma.

Per anni, infatti, i mass media e i giornali non se ne occuparono, fino a quando il giornalista Giovanni Maria Bellu del quotidiano la Repubblica filmò il relitto, nel giugno del 2001.

Le immagini dei cadaveri e del battello distrutto fecero il giro del mondo. Tuttavia, nonostante l’appello di quattro premi Nobel italiani (Renato Dulbecco, Dario Fo, Rita Levi Montalcini, Carlo Rubbia) e alcune interpellanze parlamentari, il relitto non venne recuperato e la storia dei migranti rapiti, torturati e, infine, uccisi nell'incidente navale, non ebbe mai l'attenzione giusta.

Con una scenografia semplice ma evocativa, dei disegni realizzati appositamente da Emanuele Luzzati e il rapporto diretto con il pubblico, Bebo Storti e Renato Sarti sono riusciti in chiave comica a farci meditare e rabbrividire per una tragedia che ha toccato le nostre vicine coste.

In una sorta di cabaret tragico, forte, diretto ed esplicito ma anche esilarante, gli attori coinvolgono gli spettatori che li aiutano a ricostruire una storia su cui si è a lungo taciuto, per farci rivivere l'orrore provato dalle duecentoottantré vittime.

Con ironia e battute poco politicamente corrette sulla situazione attuale, Giovanni Maria Bellu ha trovato la chiave giusta per combattere la nostra stessa passività, quella di noi "pubblico colto" che frequenta i teatri con piacere ma spesso poco ricettivo e partecipativo.

Il teatro non diverte soltanto ma informa. La nave fantasma lo dimostra. Vi invitiamo quindi a seguire MilanoFree.it per conoscere eventuali nuove date e non perdere le future repliche.

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964