Manera, Parassole e Pisu nella "Cantatrice Calva" dal 4 al 16 febbraio

cantatricecalvaA Febbraio, al Teatro della Cooperativa arriva un cast di eccezione: vedremo nel ben noto testo di Ionesco lo stralunato Leonardo Manera, il frizzante Diego Parassole, il serafico Max Pisu, tutti colonne di Zelig, affiancati dalle controparti femminili Marta Marangoni, Stefania Pepe, Roberta Petrozzi.

In questa Cantatrice Calva, i sobborghi di Londra somigliano stranamente alla periferia (ma anche al centro) di Milano, ai giorni nostri.

L’interno borghese, il salotti in cui i signori Smith ricevono la non particolarmente gradita visita dei coniugi Martin, e del capitano dei pompieri, alla disperata ricerca di un incendio da spegnere, offre spunti che possiamo riconoscere in luoghi e situazioni a tutti noi ben noti.

Il contrasto fra una forma cui siamo abituati e un contenuto che, privo dei consueti appigli logici, scivola inesorabilmente verso l’assurdo, può finalmente esplodere in un dirompente crescendo comico.

L’interpretazione dei protagonisti amplifica ulteriormente questo aspetto: le coppie, infatti, sono rese dinamicamente comiche dall’incontro fra l’impostazione più tradizionale dell’elemento femminile, e la continua sorpresa che  i comedians sanno regalare, abituati a portare sul palcoscenico i propri testi, in un dialogo diretto con il pubblico.

La pièce dell’autore franco-rumeno è il primo esempio di un genere teatrale, il teatro dell'assurdo, in cui la vicenda subisce uno straniamento, ottenuto con l'utilizzo esasperato di frasi fatte, luoghi comuni, dialoghi contrastanti.

I tre comici, con le rispettive partner, potranno provare sulla propria pelle l’ironico disgregarsi di un linguaggio ormai privo di senso. Prendendo spunto per trovare il coraggio di scoprire, o riscoprire, forme di comunicazione più piene e vitali.

Il regista Marco Rampoldi, già assistente di Dario Fo, da tempo ha affiancato alla propria attività in vari teatri milanesi un particolare interesse per il mondo della comicità in senso stretto (in particolare, ha già diretto sumerose volte sia Manera che Parassole).

Giovanni Terzi

 

Teatro della Cooperativa - Via Hermada 8

Dal 4 al 16 febbraio 2014
feriali h. 20.45, festivo ore 16

biglietti:   
Intero €18
Under 27: botteghino  €10 (on-line €9)

Tra le numerose riduzioni previste, il biglietto costerà €12 per chi arriva al teatro in bici e anche per coloro che si presenteranno in cassa con il biglietto del tram obliterato (farà fede l’orario della timbratura) o l’abbonamento ATM (mensile o annuale).

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964