• Home
  • Home
  • Teatro
  • Teatro Fontana. Passion Fruits. Al via la stagione 2020/2021 all'insegna della continuità.

Teatro Fontana. Passion Fruits. Al via la stagione 2020/2021 all'insegna della continuità.

bar blues 1 ph valentina sala

Ormai manca davvero poco alla partenza della stagione teatrale 2020/2021. I vari teatri milanesi si sono organizzati per offrire al pubblico spettacoli capaci di far riflettere e intrattenere pure in un contesto di oggettiva difficoltà come quello attuale caratterizzato dall'emergenza Covid

Come sempre Milanofree è attenta a segnalarvi, cari lettori, cosa bolle in pentola nel mondo del teatro milanese e a darvi una panoramica il più possibile esaustiva dei cartelloni dei teatri della nostra città. 

L'articolo di oggi è dedicato alla stagione del Teatro Fontana che si presenta ricca di proposte interessanti, nel segno della continuità con il recente passato, ma con la presenza di alcune interessanti novità.

Il titolo che la direttrice del Fontana, Rossella Lepore, ha voluto dare alla stagione è Passion Fruits, letteralmente frutti della passione, a indicare l'importanza della passione come energia vitale necessaria a tenere in vita il teatro in un momento particolarmente difficile come quello vissuto in questa folle annata. Quando la dittatura del presente e dell'emergenza che la abita sembra impedire qualsiasi progettualità, solo la passione con la sua forza dirompente è in grado di configurare scenari futuri, prospettando soluzioni e sogni capaci di guardare al teatro che verrà con ottimismo, nonostante tutto.

A causa delle disposizioni atte a garantire la sicurezza sanitaria, la capienza del teatro sarà, per questa stagione, ridotta a un centinaio di spettatori, ma permetterà al pubblico, proprio in forza di questa limitazione di godere di un'atmosfera più intima e intensa.

La stagione si apre con Bar Blues di Federica Bognetti dall'8 al 10 ottobre, spettacolo a metà tra teatro e cabaret ispirato ai racconti di Giovanni Testori. Interessanti le nuove produzioni. Michele Sinisi curerà la messa in scena de La Grande abbuffata, ispirato al celebre film di Marco Ferreri (11-23 maggio), mentre Marco Lorenzi sarà il regista di Festen. Il gioco delle verità, a sua volta ispirato all'omonimo film di Thomas Vinterberg (2-14 marzo). Very shorts. La possibilità di un'isola, progetto video realizzato ancora da Marco Lorenzi assieme a Eleonora Deiana col coinvolgimento di altri quattro drammaturghi milanesi sarà presentato l'11 ottobre.

Ci sarà spazio anche per i grandi classici del teatro con produzioni di repertorio come Tradimenti di Harold Pinter a cura di Michele Sinisi (dal 17 al 29 novembre). Diverse le ospitalità, oltre alla già citata Bar Blues segnaliamo il pirandelliano L'uomo col fiore in bocca curato dal Teatro stabile di Catania (dal 26 al 31 gennaio) e molti altri spettacoli.

Anche quest'anno il Teatro Fontana dedicherà uno spazio notevole alla danza col Festival Exister diretto da Annamaria Onetti, oltre alla kermesse Più che Danza (dal 30 novembre al 5 dicembre) con l'interessante offerta per il pubblico di Dance Card, tessera di fidelizzazione che darà diritto allo sconto del 50 per cento sul prezzo dei biglietti.

Finalmente si riparte! Non vediamo l'ora.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964