Flipper: storia del popolare gioco

flipper1979Il flipper, questo gioco una volta molto popolare, dove non pochi si sono cimentati contro una “impazzita pallina di acciaio” e la propria abilità manuale.

Il nome trae origine dalle piccole pinne, note come alette ma chiamate flippers, che erano comandate dall’esterno dal giocatore. Il nome originale era inglese e si chiamava “pinball”, poiché, però su ogni apparecchio appariva la scritta flipper, questa divenne subito il nome ufficiale del gioco.

In italiano era anche detto “biliardino elettrico”, ma tale nome non fu mai usato. Tuttavia la sua origine, se pur non così perfezionata, risale alla corte del Re Sole dove vigeva un gioco molto popolare con delle biglie, che prese il nome di “Bagatelle”, e che era composto di un piano di legno con delle buche, sul quale i giocatori dovevano spingere, con un bastoncino, delle biglie in buca, riuscendo ad evitare vari ostacoli, costituiti da numerosi chiodi piantati nella tavola. Con l’avvento del progresso il flipper divenne sempre più elettrificato e ricercato con innovazioni tecnologiche.

Negli anni cinquanta quasi ogni bar aveva nel suo locale uno di questi apparecchi, e il gioco prese la mano a molti, tanto che l’intera Europa iniziò a preoccuparsi per la continua crescita di ludo dipendenti. Gli anni sessanta lo videro oggetto di un ferreo ordinamento e limitazioni sino a proibirne l’utilizzo come apparecchio per il gioco d’azzardo. Nella prima metà degli anni settanta si ebbero modifiche sostanziali che portarono il flipper sotto il controllo di una scheda elettronica. Oggi quest’apparecchio è praticamente scomparso dai nostri locali pubblici, lasciando il posto ai videopoker e dalle slots. In un film di Carlo Verdone del 1986, “Troppo forte”, un flipper è parte della storia. Sono presenti sul mercato nazionale ed estero, collezionisti di flipper, che presentano dei pezzi davvero interessanti e piacevoli per la loro ricercata e fantasiosa estetica, ovviamente con prezzi di un certo tenore.

Per chi volesse rivivere un momento del proprio passato, o per i più giovani che vogliano conoscere questo gioco, dal 21 al 29 maggio 2016, il comune di Segrate ospiterà una mostra e un torneo internazionale di gioco del flipper. È inoltre possibile provare gratuitamente la propria abilità giocando su apparecchi degli anni settanta. Sabato 28 e domenica 29 maggio si svolgerà il “torneo di flipper valido per il ranking internazionale”. L’esposizione è presso il Centro Verdi di via XXV Aprile a Segrate, con i seguenti orari: da lunedì 23 maggio a venerdì 27 maggio dalle ore 15 alle 21, è possibile prenotare visite telefonando al n. 02/26902208, per info e iscrizioni ifpaitalia.it .

È possibile raggiungere il comune di Segrate in treno da Milano Centrale, con le autolinee 39 – 55 – 73- 923 – 924 – 925 – 965, oppure in automobile in direzione ex SP 103 “Cassanese”, dalla SP 14 “ Rivoltana” e dalla SP 160 “ Mirazzano- Vimodrone”.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.