• Home
  • La Grande Milano
  • Tradizioni
  • Il Rosario, una preghiera cristiana: storia e uso

Il Rosario, una preghiera cristiana: storia e uso

rosario pixabayIl mese di Maggio nella storia della cristianità è consacrato alla Madonna, la mamma di Gesù, e una delle forme di devozione popolare è la recita del santo Rosario. Da dove nasce quest'usanza?

Secondo alcune ricerche pare nasca nel XII secolo, quando però già da tempo era recitato dai monaci Certosini, che sappiamo essere un Ordine religioso fondato da San Bruno nel 1084 in Francia. La popolarità del Rosario è confermata anche dal grande numero di confraternite e sodalizi che nel passato, ma anche ai giorni nostri, anche se non così presenti, portano questo titolo.

All'inizio la sua ricorrenza liturgica, voluta da papa S. Pio V, in onore di Santa Maria della Vittoria, non era in ottobre, fu papa Gregorio XIII che decise di celebrarla il 7 di ottobre in onore della Madonna del Rosario. Questa preghiera si diffuse molto rapidamente nella Chiesa, soprattutto tra il popolo, tanto che vi fu l'intervento di alcuni Papi per determinarne la fisionomia essenziale. Il primo fu il domenicano Pio V, con le bolle "Consueverunt" del 1569 e "Salvatoris Domini" del 1572. Altro grande pontefice del Rosario fu papa Leone XIII, che vi dedicò ben 22 documenti. Nell'anno 1883 stabilì che tutto il mese di ottobre, anche per l'avvenire, sia consacrato e dedicato alla celeste Vergine del Rosario. Papa San Pio X fu un "Rosariano" convinto, lasciando nel suo testamento la raccomandazione della recita salvifica del Rosario.

Importanti encicliche e discorsi inerenti il Rosario si devono a Benedetto XV, Pio XI e Pio XII. Il 16 ottobre 2002 papa Giovanni Paolo II pubblicava la lettera apostolica "Rosarium Virginis Mariae". Per lui il santo Rosario era la preghiera per la Pace e la Famiglia.

Il Rosario è formato da 200 Ave Maria, suddivise in decine, raggruppate in 4 cicli e 5 Misteri ciascuno. La corona del Rosario, formata da 5 decine, è nata come strumento per il conteggio delle preghiere sul modello di strumenti simili, pensiamo ad esempio ai 108 grani dei buddisti.

Nel passato il santo Rosario era formato da 150 Ave Maria poiché richiamava i 150 Salmi che fanno parte della liturgia delle Ore. Vediamo ora di conoscere quali sono i Misteri del Rosario.

  • 5 Misteri della Gioia – i Gaudiosi, che si recitano il lunedì e il sabato.
  • 5 Misteri della Luce – i Luminosi, che si recitano il giovedì.
  • 5 Misteri del Dolore – i Dolorosi, che si recitano il martedì e il venerdì.
  • 5 Misteri della Gloria – i Gloriosi, che si recitano il mercoledì e la domenica.

Tutti intervallati dall'inizio col Padre nostro, poi, al termine di ogni decina col Gloria, col Gesù mio perdona ecc. Si conclude con la Salve Regina e le litanie della Beta Vergine Maria.

Prima di concludere ecco alcuni detti sul Rosario:

  • Il Santo Rosario è un'arma potente. Impiegala con fiducia e ti meraviglierai del risultato. (San Josemaria Escrivà de Balaguer).
  • Non c'è nessun problema, non importa quanto difficile, che non possiamo risolvere con il Rosario. (Suor Lucia di Fatima).
  • Un giorno un frate chiese a padre Pio: " Padre, ma perché recitate sempre il Rosario e non altre preghiere?". Il cappuccino rispose: "Perché la Madonna non mi ha mai rifiutato una grazia chiesta attraverso la recita del Rosario".

Potrebbe interessarti anche:

Il Santuario di Santa Rita da Cascia a Milano

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964