Aeroporto Internazionale di Berlino Brandeburgo

In anteprima europea, la presentazione dell’Aeroporto Internazionale Berlino Brandeburgo BBI

Ottobre 2011:  nel centro dell'Europa, l’aeroporto più moderno d’Europa
Interessanti opportunità  di business per le nostre aziende
Sala del Tempio di Adriano
Piazza di Pietra - Roma
24 marzo 2010  ore 10,00

La Camera di Commercio Italiana per la Germania e la Promex S.c.p.a. hanno il piacere di presentare in anteprima europea la nascita del nuovo Aeroporto Internazionale di Berlino – Brandeburgo a Schonefeld (BBI).
L’aeroporto Berlino-Schonefeld, aperto al traffico civile nel 1947, è stato fino al 1990 l’aeroporto di Berlino Est e il più importante della Repubblica Democratica Tedesca.
Per l’apertura ufficiale prevista per il 30 ottobre 2011 verrà notevolmente ampliato tanto da diventare, con la chiusura degli aeroporti di Tegel e Tempelhof, l’unico aeroporto di Berlino nonché il più moderno in Europa. Per l’occasione verrà ribattezzato Flughafen Berlin- Brandenburg International (BBI) e sarà dedicato all’ex cancelliere Willy Brandt.
Con l’allargamento dell’Unione Europea verso est, il Land Brandeburgo che circonda la capitale Tedesca, si troverà esattamente al centro dell’Europa, diventando così uno snodo logistico di primaria importanza tra Europa orientale ed occidentale.
Da qui si potranno  raggiungere 200 milioni di consumatori dei nuovi mercati dell’est e trarranno molti vantaggi le aziende multinazionali che dal 2001 ad oggi hanno creato su questi territori una loro sede: Daimler, Goodyear Dunlop, Rolls-Royce ed altre 345 aziende tra cui importanti Aziende Italiane del calibro di Gruppo Riva, Iris Ceramica,  Zuegg e Gruppo Menarini.

Con la valorizzazione di questo nuovo aeroporto si apriranno scenari economici nel Centro Europa e opportunità di cui le imprese potranno avvantaggiarsi.
La ricerca nei settori delle biotecnologie, della medicina, dell’industria farmaceutica, le telecomunicazioni e media–ICT, energia rinnovabile, ingegneria del traffico, metallurgia, ottica, aeronautica sono solo alcuni dei settori  che potranno offrire ottime possibilità anche alle imprese italiane. 

Dal 1990 i nuovi Lander tedeschi, tra i quali Berlino Brandeburgo, fanno parte dell’Obiettivo 1 dei finanziamenti UE.

Per le aziende con più di 250 collaboratori ed un fatturato superiore a  50 milioni di euro sono previsti finanziamenti UE fino al 30% mentre, per le piccole e medie imprese si raggiungerà anche la soglia del 50%. Con le nuove leggi del 2008 sono stati previsti anche interessanti vantaggi fiscali.

Vai alla sezione Trasporti di Milano

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI