• Milano
  • trasporti
  • Blacklane, un metodo alternativo per spostarsi con classe a Milano

Blacklane, un metodo alternativo per spostarsi con classe a Milano

blacklane milanoUltimamente nella nostra sezione trasporti ci siamo occupati di news riguardo la metro, la nuova tangenziale, le biciclette e perfino lo scooter sharing. Abbiamo trascurato leggermente il settore dell’automobile, per questo oggi vi vogliamo parlare di Blacklane.

Blacklane è una start up berlinese che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato prenotabile dal sito web o attraverso un’app mobile per iOS a Android. L’azienda mette a disposizione un servizio in più lingue, severi controlli per decine di migliaia di automobili di elevata qualità e un’assistenza clienti raggiungibile 24 ore su 24. Blacklane opera in 50 paesi in tutto il mondo e, in Italia, a Milano, Firenze, Roma e Napoli.

Chi ha qualche esperienza nell’ambito del trasporto privato, avrà forse già fatto un collegamento con Uber. Ma ci sono alcune differenze fondamentali fra Blacklane e altre compagnie di noleggio auto con conducente come, ad esempio, Uber o Lyft.

Innanzitutto, Blacklane collabora con compagnie locali e autisti professionisti e muniti di tutte le licenze.

In secondo luogo, le tariffe di Blacklane sono fisse e comprensive di tutte le tasse, le mance e le commissioni.

In terzo luogo, con Blacklane prenoti la tua corsa in anticipo (da mesi prima del viaggio, fino a solo un’ora prima della partenza).

Per capire meglio il modello di business di Blacklane, vediamo con un esempio come queste tre caratteristiche si combinano.blacklane milano

L’idea innovativa alla base di questa start-up è quella di creare un servizio globale, riempiendo le potenzialità non sfruttate del mercato. L’azienda non possiede la flotta di cui dispone, ma lavora con partner locali, e i prezzi delle corse sono fissi. Vediamo un caso pratico: il costo di un transfer dall’aeroporto di Malpensa fino al centro città è in media di 90 euro. Quando avviene una prenotazione, Blacklane contatta i propri autisti “vendendo” la corsa, diciamo a 60 euro (la cifra è inventata). Se qualcuno accetta, il margine di profitto dell’azienda sarà di 30 euro, se non ci sono volontari, la corsa viene venduta a 65 euro, e così via. In questo modo, Blacklane riesce a guadagnare sfruttando i tempi morti degli autisti, i quali riescono a ricavare qualche soldo in più ottimizzando il loro tempo di lavoro.

L’azienda è già famosa in alcuni paesi europei e in USA, ma ancora poco conosciuta in Italia. Se volete concedervi un pizzico di classe in più per il vostro prossimo spostamento, provate a prenotare un’auto, e fateci sapere come avete trovato il servizio!

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964