Monta in sella e liberati dallo stress

Noicompriamoauto MilanofreePotrebbe essere il nuovo slogan del 2015 e la motivazione giusta per vendere la propria auto inquinante liberando Milano, oltre che dalla irrespirabile cappa di smog, anche da quella di negatività che “evapora” dagli automobilisti che fanno a cazzotti nel traffico di punta.

Nulla di strano se si osservano un paio di dati sul capoluogo lombardo, crocevia di scambi commerciali e gente da tutta Italia e non solo: secondo le stime, oltre il 40% della mobilità complessiva milanese deriva dagli scambi con l’esterno; sono 850.000 i pendolari che arrivano ogni giorno in città per studiare, lavorare, accedere ai servizi o semplicemente fare shopping contro i 270.000 residenti che ogni giorno raggiungono il centro. Il dato più allarmante è che ben il 65% degli spostamenti avviene con un mezzo privato motorizzato, percentuale troppo alta e troppo poco sostenibile per una città industriale in continua evoluzione.

Fermiamoci ora un attimo a riflettere: eccezione fatta per gli scambi commerciali, per i quali comunque potrebbe essere potenziato il sistema ferroviario come in molti altri Paesi europei, il cittadino che si muove all’interno del centro urbano ha veramente bisogno di usare la propria auto? A rigor di logica e lasciando da parte sia le nostre abitudini che l’umano desiderio di comodità, la risposta è negativa e proprio in questa direzione si stanno muovendo anche gli organi governativi con l’intento di incentivare la mobilità alternativa e rendere Milano più verde, pulita o semplicemente un luogo dove è bello e piacevole vivere. Tra le proposte presentate nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) l’obiettivo che può essere messo in pratica nel più breve tempo grazie anche alla buona volontà dei cittadini è il ritorno alla bicicletta. Il Comune, da parte sua, si è impegnato a individuare percorsi ciclabili per salvaguardare la sicurezza dei cittadini e promuovere servizi di bike-sharing come BikeMi oltre che a pubblicare informazioni dettagliate su come muoversi su due ruote.

Del resto Milano in quanto a clima e conformazione del territorio si presta bene all’uso della bicicletta, confermata da molti studi come panacea per il fisico e lo spirito e addirittura anche toccasana per la coppia. E nei giorni di pioggia? In questi casi bisognerà farsi trovare pronti con il giusto equipaggiamento oppure usare l’autobus, anch'esso diventato green grazie all'acquisto da parte di ATM, l’Azienda Trasporti pubblici di Milano, di ben 85 nuovi autobus Euro 6 a emissioni zero. Che dire, continuando su questa strada, a breve Milano non avrà nulla da invidiare alle altre capitali europee tanto acclamate per il proprio impegno ambientale.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.