Milano: Sciopero Trenord 28 Settembre 2020: info e modalità

trenord binari foto specchia

In arrivo la prossima agitazione nel mondo dei trasporti.

Il sindacato dell’Or.S.A. ha proclamato uno sciopero nella giornata del 28 settembre (lunedì)  2020 per tutto il personale di Trenord  con le seguenti modalità:

A. Personale direttamente collegato alla circolazione dei treni da nesso di strumentalità tecnico ed organizzativo di cui comma b dell’articolo 2 accordo del Settore Ferroviario del 23.11.1993 esempio: Personale di Macchina, Personale di Accompagnamento, Personale della Manutenzione, Sala Operativa, Assistenza, Manovra dalle ore 10.00 alle ore 17.59 del giorno 28 Settembre 2020.

B. Personale non collegato da nesso di strumentalità tecnico ed organizzativo con la circolazione dei treni esempio Personale degli Uffici tutti, Biglietterie, Manutenzione, Addetti ai Varchi, Antievasione, Scuole Professionali, sciopera il 28 Settembre 2020 con le seguenti modalità:

i. Con prestazione unica giornaliera sciopera intera prestazione lavorativa del giorno 28 Settembre 2020;

ii. Con turni avvicendati in seconda o in terza sciopera intera prestazione del turno del mattino del giorno 28 Settembre 2020.

Seguiranno Norme tecniche di attuazione dello sciopero.

Riportiamo il comunicato integrale

Dichiarazione sciopero di tutto il personale di Trenord giorno lunedì 28 Settembre 2020. Nel premettere che:

− OR.S.A. Ferrovie Lombardia aveva segnalato in data 01.07.2020 all'Amministratore Delegato di Trenord, alla Commissione di Garanzia, al Presidente di Regione Lombardia, al Prefetto di Milano, i complicati rapporti sindacali intrattenuti da Trenord nei confronti della scrivente. Tale nota seguiva quelle del 29.06.2020 con analoghi contenuti e quella inviata all'Amministratore Delegato di Trenord in data 01 maggio 2020. I motivi delle nostre rimostranze attengono il comportamento tenuto da Trenord con la scrivente O.S. a causa del mancato rispetto degli accordi sottoscritti (CCNL delle Attività Ferroviarie / Contratto Aziendale) e per il completo disinteresse aziendale nei confronti delle nostre richieste di incontri e chiarimenti. E’ evidente che tale comportamento, oltre a non permettere di individuare soluzioni alle problematiche dei lavoratori, è teso a screditare l’operato e il ruolo della scrivente.

Nello specifico:

a) Trenord non ha convocato, così come previsto dall'accordo del 01 Aprile 2020, il tavolo di verifica per riscontrare la corretta applicazione, durante il periodo di lockdown, degli strumenti condivisi da tutte le OO.SS. vedasi Fondo Bilaterale di sostegno al Reddito ed utilizzo ferie anni precedenti. Nello specifico sono pervenute diverse segnalazioni da parte dei lavoratori che lamentano un disallineamento delle azioni gestionali adottate da Trenord ( vedasi nostra nota del 11 giugno 2020). Trenord non ha comunicato i dati preventivi e consuntivi dell'utilizzazione del personale nel periodo in cui questo è stato interessato dal Fondo Bilaterale di sostegno e fruizione ferie anni precedenti, cosi come chiesto unitariamente da tutte le OO.SS. ( vedasi nota del 09.04.2020)

b) il mancato rispetto degli accordi del 31 marzo 2015 e del 20 luglio 2016 in riferimento alla costruzione dei turni (disponibilità, servizi fuori turno, effettività della refezione e logistica) sia del personale mobile sia del personale di terra. Richiamiamo a scopo esemplificativo le ultime note inviate con richiesta di incontro, mai convocata da Trenord, per affrontare le modalità di gestione del Personale Mobile e quella afferente i turni del Personale (Vedasi nostre note del 07 Maggio 2020 e 03 Giugno 2020), infine attivazione unilaterale di modalità operative di gestione dei turni del personale mobile (Argo). Richiesta di attivazione procedure di raffreddamento avanzata dalle RSU Collegio 1A a causa del mancato invio della documentazione afferenti i turni del PdM (vedasi nota RSU Collegio 1A del 13.06.2020). A questo si aggiungono numerose criticità segnalate più volte, come ad esempio forzature da parte della gestione nell' assegnare e/o modificare i servizi al personale, il difficile rapporto nelle comunicazioni tra le strutture dell’esercizio ed il personale mobile, rifiuto, da parte delle superiori sedi, nel ricevere comunicazioni trasmesse su M40, e l’inevasa richiesta di ricevere i dati afferenti il personale Impiegato così come previsto dal CCNL e dal Contratto Aziendale. (Vedasi nostra nota del 10 luglio 2020), Richiesta ritiro circolare applicativa CI 12/2020 in quanto ha modificato alcune attività lavorative del personale mobile senza il previsto confronto sindacale (Vedasi nostra nota del 08 Aprile 2020). Mancato rispetto dell’impegno aziendale di convocare entro gennaio 2020 le rappresentanze sindacali per affrontare le problematiche commerciali con particolare riferimento all’introduzione della normativa commerciale (STIBM) in quanto ha determinato sostanziali ricadute economiche nei confronti del Personale Mobile ( vedasi inf. incontro 13 dicembre 2019 e nota RSU Collegio 1B del 15.06.2020)

c) In materia di Relazioni Sindacali:

i. violazione al Testo Unico sulla Rappresentanza in quanto Trenord non ha dato rispondenza alla nostra richiesta d’incontro per definire modalità e tempistiche per il rinnovo delle RSU scadute da oltre un anno. ( vedasi nostra nota del 03 Febbraio 2020)

ii. mancato riscontro delle nostre richieste di:

iii. conoscere le motivazioni per cui OR.S.A. Ferrovie viene convocata in modo separato dalle altre OO.SS.; (Vedasi nostra nota del 11 Giugno 2020);

iv. corretta applicazione di accordi in materia di relazioni sindacali ( Vedasi nostra nota del 02 Marzo 2020);

v. Procedure aziendali per l’assunzione e l’assegnazione di nuovo personale non conforme alle norme previste dal Contratto Nazionale di riferimento (Vedasi nostra nota del 01 luglio 2020);

d) Per il settore commerciale:

i. utilizzazione del personale addetto ai tornelli non conforme alle norme contrattuali ( Vedasi nostra nota del 11 Luglio 2020) i condizioni di lavoro personale addetto ai varchi ( Vedasi nostra nota del 20 Gennaio 2020) e turni in vigore dal mese di agosto, i quali nonostante prevedano una sostanziale modifica delle mansioni dei lavoratori, non sono stati sottoposti al confronto sindacale;Unilaterale modifica dei turni programmati del personale delle biglietterie (Vedasi nostra nota del 01 Luglio 2020)

ii. Mancato avvio del negoziato sull’utilizzo del personale impiegato in attività di assistenza/antievasione ( vedasi nostre note del 02 Ottobre 2019 e 11 luglio 2020)

e) Job Posting per il settore della manutenzione che non riscontra i criteri previsti dal CCNL AF e dal Contratto Aziendale di Trenord ed anomalo utilizzo del personale della manutenzione di Novate Milanese ( Vedasi nostre note del 15 Maggio 2020 e del 25 Giugno 2020);

a) a questo deteriorato quadro relazionale si aggiunge la mancata volontà di Trenord di avviare il negoziato per il rinnovo del Contratto Aziendale scaduto dal Dicembre 2015, necessario per uniformare le retribuzioni di lavoratori con lo stesso parametro/profilo professionale che svolgono la stessa mansione (vedi Patto di Competitività). Questo nonostante in data 10 luglio 2018 OR.S.A. Ferrovie abbia inviato, così come previsto dal Testo sulla Rappresentanza, la Piattaforma di Rinnovo Contrattuale

La scrivente, con senso di responsabilità, consapevole dell’emergenza che sta attraversando il nostro Paese, nel rispetto delle Istituzioni ed in particolare della nota trasmessa dalla Commissione di Garanzia lo scorso 30.06.2020 in cui invitava le parti a limitare ragionevolmente iniziative di protesta destinate ad acuire le difficoltà in atto, ha ricercato il dialogo con Trenord senza, in cambio, ricevere analogo atteggiamento. Ne sono una palese dimostrazione le richiamate note sindacali a cui Trenord non ha dato alcun riscontro e la palese volontà di escludere la scrivente da momenti di confronto sindacali ultimo episodio quello dello scorso 10.09.2020. Più dettagliatamente Trenord invece di adottare ogni cautela per evitare il conflitto, non ha convocato gli incontri da noi richiesti, non ha rettificato le iniziative unilaterali adottate in violazione degli accordi e del CCNL Contratto Aziendale, non ci ha informato delle misure adottate durante il lockdown nonostante gli accordi lo prevedevano chiaramente, non sta più convocando il Comitato Covid previsto dai vari DCPM, non ci ha dato riscontro alla nostre richieste in materia di Relazioni Industriali.In realtà Trenord ha avviato esclusivamente il confronto con le Rappresentanze dei Lavoratori su materie di suo esclusivo interesse vedasi turni della manutenzione. Ancora più grave è la palese volontà di Trenord di escludere la scrivente da momenti di confronto sindacale ultimo episodio quello verificatosi lo scorso 10.09.2020.

Considerato e preso atto che:

a. si sono concluse negativamente le procedure di conciliazione ed arbitrato il cui incontro svoltosi presso la Prefettura di Milano in data 04.08.2020 di cui le richieste ai punti a b c d e f;

b. I turni del personale in vigore dal primo settembre e dal 14 settembre confermano che Trenord non intende rispettare le previsioni della contrattazione aziendale in quanto sono entrati in vigore senza prevedere i necessari incontri sindacali. Anche per questo motivo i lavoratori vivono in una situazione di costante incertezza in quanto gli viene assegnato il turno di lavoro con un minimo di preavviso;

c. le risposte pervenute da Trenord in data 31.08.2020 in materia di relazioni industriali non sono state esaustive, ne tanto meno hanno affrontato le materie discusse presso la Prefettura di Milano vedasi la nostra nota del 03.09.2020. Questo comportamento è accentuato dal fatto che Trenord svolge incontri pur di carattere informativo, l’ultimo episodio quello del 10.09.2020 con le sole tre principali confederazioni quindi escludendo, in questa fase, OR.S.A. Ferrovie che rientra tra le le OO.SS. maggiormente rappresentative, la prima nel settore della produzione ( Personale Mobile – Manutenzione – Vendita – Assistenza)

d. In data odierna è stato richiesto presso l’Osservatorio Nazionale dei Trasporti l’aggiornato Calendario degli Scioperi

La scrivente dichiara sciopero di tutto il personale di Trenord il giorno lunedì 28 Settembre 2020 con le seguenti modalità:

C. Personale direttamente collegato alla circolazione dei treni da nesso di strumentalità tecnico ed organizzativo di cui comma b dell’articolo 2 accordo del Settore Ferroviario del 23.11.1993 esempio: Personale di Macchina, Personale di Accompagnamento, Personale della Manutenzione, Sala Operativa, Assistenza, Manovra dalle ore 10.00 alle ore 17.59 del giorno 28 Settembre 2020.

D. Personale non collegato da nesso di strumentalità tecnico ed organizzativo con la circolazione dei treni esempio Personale degli Uffici tutti, Biglietterie, Manutenzione, Addetti ai Varchi, Antievasione, Scuole Professionali, sciopera il 28 Settembre 2020 con le seguenti modalità:

iii. Con prestazione unica giornaliera sciopera intera prestazione lavorativa del giorno 28 Settembre 2020;

iv. Con turni avvicendati in seconda o in terza sciopera intera prestazione del turno del mattino del giorno 28 Settembre 2020.

Seguiranno Norme tecniche di attuazione dello sciopero.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964