Volare da Linate o da Malpensa

aereoporti milanoOggi partire con un aereo è divenuto usuale e, nella nostra regione, gli scali non mancano. Da Milano abbiamo l’aeroporto di Milano Linate e Milano Malpensa. Chissà quanti che mi leggono avranno avuto modo di imbarcarsi in uno di questi due scali, ma quanti ne conoscono, anche se non approfonditamente la loro storia?

Con questo breve articolo tento di rimediare alla lacuna, e per farlo inizio dalla storia dell’aeroporto di Linate.aeroporti-milanesi L’aeroporto è intitolato a Enrico Forlalini, inventore , ingegnere e pioniere nel campo dell’aviazione.  L’aeroporto dista sette chilometri da Milano, e collega le principali città italiane ed europee. Diverse compagnie a basso costo hanno la loro base nello scalo di Linate.  L’aeroporto ha un Terminal e due piste, una per l’aviazione civile e l’altra riservata alle merci.  Questo scalo deve la sua nascita a un precedente campo di aviazione, e precisamente al Campo di Taliedo che, all’epoca, siamo nel 1910, si chiamava Aerodromo d’Italia, ed era l’unico scalo per la città di Milano. Il nome Taliedo deriva dal fatto che la zona era tutta campagna dove vi erano moltissimi alberi di Tiglio, in latino il Tiglio è detto Tilietum, la trasformazione in Taliedo è facilmente capibile.  Questo nome fu poi assunto dalla Cascina più importante che, in seguito, lo estese a tutta la zona. Nel 1913 il campo divenne aeroporto militare del Regio Esercito con squadriglie del Battaglione Aviatori. Dobbiamo arrivare nel 1933 perché si dia inizio ai lavori per la costruzione dell’aeroporto di Milano Linate, avvio che aveva comportato l’abbattimento di non poche cascine storiche del territorio, e la sottrazione di una vasta partizione di territorio al comune di Linate al Lambro.  Il nuovo scalo era inaugurato nel 1937, scalo che solo ventitré anni dopo vede un notevole rinnovamento. Per raggiungere l’aeroporto si deve percorrere la via Forlanini, ed è collegato alla MM nella stazione di Milano San Babila. Con la prossima costruzione della linea metropolitana quattro è prevista un’apposita fermata Linate Aeroporto.

Lasciamo Linate e parliamo di Malpensa, che è il secondo tra i principali aeroporti italiani.  Comincio a dire che il nome Malpensa pare derivi, almeno così si racconta, da un fallimento industriale di un certo signor Tosa, il quale voleva iniziare, in quella zona, una coltivazione del cotone. L’idea non ebbe fortuna e per l’industriale fu un insuccesso. I paesani, che probabilmente la sapevano più lunga, avevano definito quell’idea un “mal pensà”, e da qui al termine Malpensa il passo è breve.  Prima che divenisse Malpensa, era conosciuto come Aeroporto Città di Busto Arsizio che, come sappiamo, è in provincia di Varese. Dobbiamo risalire all’inizio del 1900 quando gli industriali G. Agusta e G. Caproni, crearono, alla cascina Malpensa, un edificio del 1700 posto nella brughiera in zona di confine tra Piemonte e fiume Ticino, una pista per decollare con il loro prototipo di aereo, costruendovi anche un hangar. Fu l’inizio, perché anni dopo nacque l’Aeroporto di Busto Arsizio, che poi divenne Aeroporto Città di Milano e, in seguito, Aeroporto Milano Malpensa. La guerra portò i suoi disastri ma, nel 1948, industriali e politici della zona, decisero di riparare i danni e migliorare l’aeroporto. Già un anno dopo si potevano vedere i risultati, i passeggeri raggiungevano la cifra di circa 12.300 unità. Nel 1950 avviene il primo collegamento diretto con gli Stati Uniti con la città di New York. Nel 1960 l’aeroporto divenne intercontinentale. L’aeroporto è andato via via sempre migliorando. Malpensa possiede due piste parallele, lunghe 3920 metri e larghe sessanta. Il Terminal 1 è servito da una stazione ferroviaria, la Trenord, detta Malpensa Express, che parte da Milano Cadorna. Anche le stazioni Milano Centrale e Milano Porta Garibaldi, offre treni cadenzati ogni quindici minuti. L’aeroporto è l’unico italiano collegato con treni ad alta velocità. Vi sono anche servizi di pullman che collegano l’aeroporto con la Stazione Centrale, con Linate, con Orio al Serio e con il Canton Ticino. È collegato con l’autostrada dei Laghi. Dal 2010 è operativo il collegamento Alta Velocità con i treni Frecciarossa tra Malpensa e Roma. I terminal sono divisi in Terminal 1 – 1A – 1B – 2. È prevista, per i prossimi anni, una terza pista.

Voglio terminare l’articolo lasciandovi con tre divertenti barzellette che vedono protagonista proprio l’aereo.

- Discorso intercettato tra torre di controllo e pilota. “ Torre di controllo a pilota: altezza e posizione. Passo”.  “Pilota a Torre di controllo: sono alto 1,70 e sto seduto. Passo”.
- Un tizio telefona all’ufficio informazioni dell’aeroporto. “ Quanto tempo impiega il volo Milano – Roma? “ La centralinista: “ Un attimo”. E il tizio: “ Grazie” e riattacca.
- Ecco una simpaticissima battuta di Achille Campanile. “ Qui giace L.M. pilota aviatore che, precipitando a terra, saliva al cielo.”                                                                             

 

Vai alle Informazioni Turistiche info turistiche milano

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.